Dammi il 5 e Marco Carena

A volte le emittenti locali regalano gioie inaspettate. Ecco che in un sabato sera schiacciato fra i colossi della prima serata e lo sport (Olimpiadi e anticipi del campionato, tanto per gradire), la piccola Telegenova ripete un programma condotto da un volto fino a poco tempo fa nazionale – e che Lele Mora indica come

di

Dammi il 5 A volte le emittenti locali regalano gioie inaspettate. Ecco che in un sabato sera schiacciato fra i colossi della prima serata e lo sport (Olimpiadi e anticipi del campionato, tanto per gradire), la piccola Telegenova ripete un programma condotto da un volto fino a poco tempo fa nazionale – e che Lele Mora indica come possibile madre del suo terzo figlio, un po’ per scherzo un po’ sul serio, in un’intervista rilasciata recentemente a Oggi -, Ana Laura Ribas. Il programma si intitola Dammi il 5, ha un suo sito ufficiale (www.dammiilcinque.it) e presenta una serie di artisti/comici, non sempre esilaranti, diciamo la verità.
Ma fra di essi, ecco emergere all’improvviso un mio mito di gioventù, un cantautore di cui possiedo ancora due musicassette (e mi sento vecchio per questo): Marco Carena.
Ora, molti di voi diranno: e questo chi è? Be’, se lo chiedete, o siete troppo giovani o non avete mai bazzicato Torino o non avete mai praticato l’arte della canzone nonsense.
E allora siete in tempo per rimediare: Marco Carena ha un sito ufficiale; gli incipit delle sue canzoni sono disponibili sullo stesso in formato mp3 nella sua discografia. Vi consiglio di cominciare da Che Bella Estate, e poi di ascoltare tutte quelle che trovate (linkate su Soundsblog)