Emergenza Coronavirus e Tv: Roberto Poletti condurrà Unomattina da Milano

Come l’emergenza sanitaria nel nostro paese sta cambiando la geografia televisiva

di

C’è una storia che vale la pena di raccontare in queste ultime ore di emergenza Coronavirus che ha portato il governo ad emettere un nuovo decreto che contiene misure estremamente restrittive per la popolazione principalmente della Lombardia, regione da cui stiamo scrivendo, ma anche di altre province italiane, misure che si sono andate ad aggiungere a quelle già esistenti che coinvolgevano tutto il territorio nazionale.

Una piccola storia che di riflesso riguarda anche la televisione e che si aggancia a quanto è successo sabato sera, quando delle indiscrezioni stampa uscite prima che fosse licenziato il decreto da parte del governo, hanno indotto tante persone ad abbandonare la Lombardia, prima che il provvedimento illustrato del premier Giuseppe Conte nella notte fra sabato e domenica fosse attivo.

Si è letto infatti sui media di tanta gente che ha preso d’assalto le stazioni ferroviarie di Milano per abbandonare la Lombardia, dove magari studiavano o lavoravano, per tornare ai propri paesi di origine (il governatore della Puglia ha disposto la quarantena per tutti i pugliesi che stanno tornando in queste ore). Si sono sollevate immediate polemiche sulle anticipazioni stampa di questo decreto, prima fra tutte quella del Professor Roberto Burioni che ha scritto :

Follia pura. Si lascia filtrare la bozza di un decreto severissimo che manda nel panico la gente che prova a scappare dalla ipotetica zona rossa, portando con sè il contagio. Alla fine l’unico effetto è quello di aiutare il virus a diffondersi. Non ho parole.

Selvaggia Lucarelli invita a rimanere a Milano, per chi ci studia e per chi ci lavora :

Rimanete a Milano per riconoscenza, se il bene collettivo non vi sembra abbastanza. Disfate la valigia.

Ed ancora Francesco Facchinetti :

Complimenti a tutti i dementi che stanno scappando dalla Lombardia!Se la sanità in Lombardia sta collassano,ed è una delle migliori d’Europa, pensate se dovesse arrivare il Virus in maniera massiccia anche in Puglia,Calabria,Sicilia, Campania, cosa accadrebbe? Ieri gente a ballare,ammassati nei ristoranti manco fosse capodanno. In fila per sciare a ridere e scherzare. Ma dove cazzo avete la testa,un minimo di senso civico. Hanno fatto bene a chiudere la Lombardia,ci meritiamo scelte drastiche perché siamo dei cretini

E Michele Emiliano il governatore della Puglia nella notte fra sabato e domenica :

Scendete alla prima stazione ferroviaria, non prendete gli aerei per Bari e per Brindisi, tornate indietro con le auto, lasciate l’autobus alla prossima fermata. Non portate nella vostra Puglia l’epidemia lombarda, veneta ed emiliana scappando per prevenire l’entrata in vigore del decreto legge del Governo.
State portando nei polmoni dei vostri fratelli e sorelle, dei vostri nonni, zii, cugini, genitori il virus che ha piegato il sistema sanitario del nord Italia. Avreste potuto proteggervi come prescritto, rimanendo in casa e adottando tutte le precauzioni che ormai avrete imparato. Ma avete preso una decisione sbagliata.
Non ho purtroppo il potere di bloccarvi, ma posso ordinarvi di comunicare il vostro arrivo ai medici di famiglia e di rimanere a casa in isolamento fiduciario per 14 giorni. Se volete evitare queste conseguenze, se siete in Lombardia o nelle altre province indicate, non tornate adesso in Puglia e se siete già in viaggio ritornate indietro. So cosa state provando. Ma dovete essere lucidi.
Questo esodo non aiuta voi e fa solo male, tanto male a chi in Puglia vi aspetta e vi ama. E a chi si trova in Puglia dico: non chiedetemi di chiudere i confini della regione, di bloccare aerei, treni, autobus e automobili perché non ho questo potere. La limitazione della libertà di circolazione è di esclusiva competenza del Governo nazionale. Sono le due e mezza di notte e con l’Avvocatura regionale abbiamo messo a punto il testo della ordinanza che vi allego. In questo modo sto facendo il massimo in mio potere per limitare danni sanitari gravissimi derivanti da questo improvviso esodo.

E a proposito delle parole di Emiliano torniamo alla partenza di questo post e che riguarda un personaggio televisivo lombardo ovvero Roberto Poletti che sabato, dopo essere passato a Milano come fa sempre nei fine settimana, stava tornando a Roma per prepararsi alla nuova settimana di conduzione di Unomattina. Appena saputo però della misura restrittiva che riguardava la Lombardia, giunto a Firenze ha girato l’auto ed è tornato a Milano, da dove condurrà alcune parti di Unomattina nelle prossime settimane dagli studi del CPTV Rai di corso Sempione. Un gesto apprezzato dalla Rai che avrà quindi quotidianamente direttamente sul posto uno dei suoi conduttori del day time.

Una storia fatta di civiltà e di amore verso la sua regione, un comportamento che ci auguriamo possa essere di esempio per tutti coloro che hanno a cuore il senso civico e di rispetto, oltre che per se stessi, anche per il prossimo.

Ultime notizie su Unomattina

Unomattina è lo storico contenitore della morning news di RaiUno, in onda dal 22 dicembre 1986 dalle 7.

Tutto su Unomattina →