Rai: Igor Di Biasio sul mancato CDA a Milano "Se cambi il tuo atteggiamento verso le cose, finisci per cambiare le cose e per farlo non bisogna aspettare il momento opportuno ma crearlo"

Salta il previsto CDA previsto oggi a Milano

In un primo momento si era deciso che la riunione del CDA Rai prevista per domani si sarebbe dovuta svolgere presso la sede Rai di Milano, questo per dimostrare la vicinanza della televisione pubblica con le zone più colpite dall'emergenza del Coronavirus. In serata però, dopo le decisioni del governo che sono divenute concrete nel decreto firmato dal Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte, si è deciso di mantenere a Roma la sede del riunione odierna, questo il comunicato della Rai:

“Il Presidente della Rai, Marcello Foa, d’intesa con l’Amministratore delegato Fabrizio Salini, tenuto conto delle nuove disposizioni restrittive in corso di emanazione da parte del Consiglio dei Ministri per contrastare la diffusione del coronavirus, e ascoltata la task force aziendale che sta considerando ulteriori misure cautelative, ha deciso che la seduta del cda di domani, giovedì 5 marzo, si svolgerà a Roma alle ore 11. Pertanto è rinviata a una delle successive date in calendario la annunciata riunione consiliare presso la Sede di Milano. Pur ribadendo la volontà di testimoniare la vicinanza ai colleghi della sede di Milano, la Rai non può infatti che recepire responsabilmente le indicazioni previste per l’intero territorio nazionale”.

Igor De Biasio, che è il consigliere lombardo che ha fortemente voluto lo spostamento a Milano del CDA di oggi, si presenterà comunque presso la sede Rai di Corso sempione a Milano, dove parteciperà in video conferenza alla riunione odierna. Ecco cosa ci ha detto De Biasio a proposito del mancato CDA Rai a Milano :

La mia proposta del 27 febbraio di svolgere il cda Rai del 5 Marzo a Milano e il successivo a Venezia, voleva essere un segnale importante di vicinanza ai lavoratori delle sedi territoriali colpite dall’emergenza sanitaria; un gesto straordinario in un momento straordinario.
La Rai è un’azienda Italiana, è patrimonio di tutto il paese, con lavoratori in ogni regione; per me è giusto e doveroso essere a fianco di tutti i lavoratori RAI specialmente nei momenti critici: oggi a Milano e domani in tutte le sedi.
Del resto credo che: “Se cambi il tuo atteggiamento verso le cose, finisci per cambiare le cose e per farlo non bisogna aspettare il momento opportuno ma crearlo”.

Gli argomenti in discussione nel CDA odierno sono un aggiornamento dell'Amministratore delegato Fabrizio Salini sull’attività della task force coronavirus, quindi le ultime notizie rispetto al proseguimento dell'attuazione del piano industriale 2019-21, il nuovo canale in inglese e nuovo canale istituzionale. Niente nomine ai Tg neppure stavolta, se ne riparla forse il prossimo 20 marzo, quando ci auguriamo che il CDA si possa riunire davvero a Milano stavolta.

  • shares
  • Mail