Coronavirus, Rai sposta a Milano il Cda del 5 marzo

Decisione simbolica da parte della tv pubblica per dimostrare "di essere ancora più vicina agli italiani e al territorio in questo momento particolare"

"Il Presidente della Rai, Marcello Foa, d'intesa con l'amministratore delegato, Fabrizio Salini, ha deciso di
spostare la sede della prossima riunione del consiglio d'amministrazione, prevista per il 5 marzo, da Roma a Milano. Una decisione presa quale segno tangibile di attenzione nei confronti della storica sede milanese da giorni impegnata in un lavoro intenso e delicato, e anche quale dimostrazione della volontà della Rai di essere ancora più vicina agli italiani e al territorio in questo momento particolare, con l'auspicio che possa essere affrontato e
superato con senso della misura e un rapido ritorno alla normalità
". È quanto si legge in una nota diffusa da Viale Mazzini pochi minuti fa.

Già da lunedì scorso, la Rai, oltre a non permettere l'ingresso del pubblico negli studi milanesi, ha predisposto una serie di misure per contenere la possibile propagazione del coronavirus all'interno delle proprie sedi. Lo ha fatto invitando gli esterni che entrano nelle sedi Rai a firmare un'autocertificazione nella quale dichiarano di non essersi recati nelle zone in cui si è diffuso il coronavirus negli ultimi 14 giorni.

Al netto dell'emergenza sanitaria, va ricordato che nella prossima riunione del Cda è all'ordine del giorno il tema delle nomine dei direttori delle testate giornalistiche. Lo scorso 20 febbraio erano (nuovamente) saltate, facendo ipotizzare addirittura che l'ad Salini potesse rassegnare le dimissioni (circostanza poi non verificatasi).

  • shares
  • Mail