Amici 19, il serale mai stato così sottotono

Il primo serale di Amici 19 e la recensione.

Sarà stata la conferenza stampa di presentazione non serenissima, durante la quale Maria De Filippi si è fatta sentire da chi voleva farsi sentire, ma il serale di Amici non è mai stato sottotono come in questo primo serale di questa diciannovesima edizione, un serale che vedrà un vincitore già tra 5 settimane e già solo questo la dice lunga su come l’etichetta talent show sia diventata quasi un grattacapo per Amici che, però, di fatto, resta un talent show.

Il serale di Amici si è impatanato, cammina a fatica come se fosse nelle sabbie mobili, in quella commistione eterogenea tra varietà e talent, che ha la capacità di annullare, però, sia la componente varietà che la componente talent, che viene altresì penalizzata dall’ormai draconiano rituale irrinunciabile della durata sesquipedale, tra l’altro ulteriormente legittimata dagli orari folli di chiusura visti all’ultima edizione del Festival di Sanremo.

Amici non si sa più bene cos’è: la parte talent show viene martoriata con regolamenti da far impazzire anche gli appassionati di Lost (se tutto si fermasse alla fase asciutta dei gironi sarebbe un miracolo ma ci sono 3 ore e mezza di serale da riempire…) mentre la componente varietà vede la volontà di giocarsi soprattutto la carta del caos organizzato (che sembra piacere molto a Maria De Filippi che non nasconde mai il proprio entusiasmo). Il casino finto-improvvisato, però, non è così facile come sembra: basta un niente per perplimere il telespettatore con scene apparentemente senza senso.

Non tutti hanno la capacità di Fiorello di trasformare una battuta improvvisata in una pagina che ha fatto la storia del Festival di Sanremo. Maria De Filippi è simpatica quando si lascia andare ma il modo in cui si è chiusa la gag della Punizione Terribile a Rudy Zerbi, giusto per fare un altro esempio, rimane incomprensibile (secchiata d’acqua in testa e, un secondo dopo, “Ok diamo il via alla seconda manche”).

Nessuno sta dicendo che Amici non debba essere varietà anche perché i talent show, usando un gergo legato maggiormente alle serie tv, hanno ormai “saltato lo squalo”.

La commistione ci può essere, anzi forse ormai ci deve essere, ma le parti vanno riequilibrate.

Il talent show vero e proprio è iniziato tardi, alle ore 22. Il primo serale ha calato i primi due assi, quello delle Sardine e quello del primo intervento di Luciana Littizzetto, immediatamente. Dopo la prima manche, caratterizzata da 10 esibizioni volate una dietro l’altra, senza la minima possibilità di approfondirle con un dibattito (Loredana Bertè “santa subito” in una giuria perennemente in modalità Tale e Quale Show, tra complimenti dolcigni e un deludentissimo Tommaso Paradiso), abbiamo assistito al post-manche dei 3 semafori, un riempitivo privo di senso. Per non parlare, inoltre, del rituale della felpa, lungo e snervante, che ha raggiunto il mirabolante obiettivo di farci odiare i Queen.

Se la prima manche si fosse svolta in maniera più “scialla”, se la parte varietà di Amici Prof. avesse coinvolto anche Luciana Littizzetto (nonostante le difficoltà legate al collegamento), se la seconda manche avesse mantenuto il medesimo andamento della prima, senza tirarla per le lunghe, se gli ospiti si fossero esibiti subito dopo la loro performance con l’allievo, se l’apertura del programma fosse stata unicamente affidata all’intervento delle Sardine, forse, se si fossero evitati cerimoniali inutili e riempitivi a favore di orario (la durata eccessiva deve essere un’opportunità e non una croce) non avremmo assistito ad un serale migliore ma sicuramente ad un serale più ordinato. Ma come si suol dire, con i se e con i ma la storia non si fa…

Anche dal punto di vista degli allievi, l’edizione non sembra essere fortunata. Ci può anche stare, non tutti gli anni, si possono lanciare due-tre talenti da classifica. Un’altra pecca di questo serale, però, è stata quella di dimenticarsi completamente delle dinamiche che vediamo quotidianamente nel daytime (l’anarchia del ballerino Nicolai, il feeling crescente tra i ballerini Javier e Talisa…). Si tratta di una scelta che rende il daytime stesso sostanzialmente superfluo, soprattutto la finestra che va in onda su Canale 5.

In passato, non mancarono critiche alla scelta di puntare sulla parte “reality” di Amici, alla scelta, ad esempio, di aizzare gli allievi con filmati dove uno parla male dell’altro. Nessuno chiede di tornare a quel livello, si tratta solo di trovare un equilibrio. E invece no, ad Amici, si passa sempre da un estremo all’altro. O una cosa si fa o non si fa, non esistono le sfumature.

Mai come quest’anno, invece, si doveva puntare sulla parte “reality” perché gli allievi, oltre che di personalità artistica, sembrano mancare anche di personalità caratteriale. Nel daytime, è stato tutto un ruggito o un lamento, nel serale, tutti agnellini. Come già anticipato, manca il filo rosso tra daytime e serale, il daytime non corrobora il serale e i due Amici sembrano due programmi distinti.

Probabilmente, il pubblico dei “pischelli”, quelli che permettono ad Amici di tirare avanti, salverà anche questa diciannovesima edizione. Anche questo serale, però, profuma già di occasione persa.

I programmi sottotono, come le persone sottotono d’altronde, però, in un modo o nell’altro, si possono sempre tirare su…

[live_placement]

Amici è il talent show ideato e condotto da Maria De Filippi, giunto alla diciannovesima edizione.

Su Canale 5, ogni venerdì sera, a partire dalle ore 21:25, va in onda il serale di Amici, condotto in studio da Maria De Filippi.

Amici 19, serale: le anticipazioni della prima puntata

Questa sera avrà inizio la fase serale della diciannovesima edizione di Amici.

Gli allievi, che gareggeranno tutti contro tutti, senza direttori artistici e senza divisione a squadre, sono i seguenti: i cantanti Francesco Bertoli, Gaia Gozzi, Giulia Molino, Jacopo Ottonello, Martina Beltrami e Nyv e i ballerini Javier Rojas, Nicolai Gorodiskii, Talisa Ravagnani e Valentin Alexandru Dumitru.

I giurati saranno Gabry Ponte, Loredana Bertè, Vanessa Incontrada, con la partecipazione di Tommaso Paradiso.

Ghali, Alessandra Amoroso, Emma, Ermal Meta, Elisa e J-Ax saranno gli ospiti della prima puntata.

Luciana Littizzetto, invece, sarà l’ospite comica della prima puntata.

Altri ospiti saranno Mattia Santori, Jasmine Cristallo e Lorenzo Donnoli del Movimento delle Sardine.

Amici 19: dove vederlo

Il serale di Amici 19 va in onda su Canale 5, a partire dalle ore 21:25.

La puntata andrà in onda anche in streaming su Mediaset Play, dove sarà disponibile anche una volta terminata la messa in onda.

Altri video riguardanti Amici sono disponibili anche sui siti Witty Tv e DPlay.

Amici 18: Second Screen

Il sito ufficiale di Maria De Filippi ha una sezione dedicata al talent show Amici.

Amici è presente anche sul sito di Witty Tv.

Amici ha una sezione dedicata anche nel sito ufficiale di DPlay.

Su Facebook, la pagina ufficiale è Amici di Maria De Filippi.

Su Twitter, l’account ufficiale del programma è @AmiciUfficiale. La puntata si può commentare in diretta con l’hashtag #Amici19.

Amici 19 è presente anche su Instagram con un profilo ufficiale.

Per chi vuole seguire il programma in liveblogging, infine, la puntata di questa sera sarà disponibile in tempo reale su TvBlog, magazine di Blogo, a partire dalle ore 21:25.

Ultime notizie su Amici

Tutto su Amici →