Rai 2 'in preda' al Coronavirus: rinuncia a Il Cacciatore ma salva The Avengers. Solo Pechino ci aiuterà...

Rai 2 sembra sbandare per l'ansia da prestazione da Coronavirus: si vuole far troppo, ma alla fine si rischia di perdere di vista la propria offerta e di sacrificare i gioielli di famiglia.

Questa sera, mercoledì 26 febbraio, Rai 2 preferisce trasmettere una diretta dalla Camera dei Deputati al posto de Il Cacciatore 2. Inoltre decide di cassare uno speciale già confezionato, e annunciato, previsto per la prima serata di domani, giovedì 27. Il risultato è che così Rai 2 rinuncia a uno dei suoi migliori prodotti - anzi dei migliori prodotti fictional Rai delle ultime stagioni - pur di seguire live l'informativa del Governo riguardante l’emergenza epidemiologica da Coronavirus alla Camera dei Deputati, ma 'salva' un film USA in ennesima visione, Avengers: Age of Ultron. Si percepiscono tratti di tafazzismo.

A un telespettatore mediamente ingenuo, come me, la diretta dalla Camera dei Deputati, a cura di Rai Parlamento, poteva essere lasciata alla copertura di RaiNews, come sarebbe anche giusto e naturale vista la disponibilità di una rete all news: e invece si sceglie di trasmetterlo su una generalista, lasciando il proprio pubblico senza uno dei propri cavalli di battaglia stagionali, ma affidandolo alle comunicazioni del Ministro della Salute Roberto Speranza e agli interventi dei gruppi parlamentari.

La variazione di palinsesto per il prime time di stasera finisce, inoltre, per cancellare all'improvviso una variazione annunciata ancora prima, ovvero lo speciale Il nemico invisibile - Tra realtà e paura, previsto per domani, giovedì 27 febbraio, condotto da Annalisa Bruchi con Alessandro Giuli e Aldo Cazzullo ovvero la squadra di Povera Patria per intenderci. Uno speciale con tanto di ospiti già pronti tra cui il responsabile della Protezione civile Angelo Borrelli, il virologo Fabrizio Pregliasco, i governatori Fontana, Zaia e Toti. Uno speciale che salta, forse per non occupare due prime serate consecutive col Coronavirus, ma che di fatto finisce per cassare due produzioni interne come Il Cacciatore e lo Speciale informativo a favore di una comunicazione ministeriale e della saga degli Avengers.

Una strategia miope, o meglio una tattica forse più emotiva che ragionata. E dire che il vero antidoto tv al dilagare della copertura sul Coronavirus ce l'ha proprio Rai 2 con quella chicca di Pechino Express. Martedì sera è stato il vero toccasana in un'offerta televisiva soffocata dagli aggiornamenti spesso ansiogeni sul contagio. Il cinismo di Costantino e l'umanità degli asiatici è un balsamo contro l'ansia: paradossalmente la salvezza arriva da Pechino...

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail