Coronavirus, anche La Repubblica delle donne, Dritto e rovescio e Quarto Grado a porte chiuse

Anche La Repubblica delle donne, Dritto e rovescio e Quarto Grado andranno in onda senza pubblico in studio in seguito alle direttive sul coronavirus. Si 'salvano' le produzioni romane

Anche Piero Chiambretti, Paolo Del Debbio e Gianluigi Nuzzi andranno in onda senza pubblico in studio. Altri programmi si aggiungono alla lunga lista di trasmissioni colpite dal provvedimento generato dall’emergenza coronavirus, che ha spinto le produzioni realizzate in Lombardia a limitare gli ingressi ai soli addetti ai lavori.

Una notizia che sorprende fino ad un certo punto, ma che renderà ugualmente surreale l’atmosfera di CR4-La Repubblica delle donne e Dritto e rovescio. Leggermente diverso il discorso per Quarto Grado, dove l’impatto del pubblico risulta relativo.

Nei giorni scorsi ad adeguarsi alle direttive, perlomeno sul fronte Mediaset, erano stati Live-Non è la D’Urso, Mattino Cinque, Pomeriggio, Cinque, Striscia la notizia, Tiki Taka e Le Iene. Nessun problema invece per Quarta Repubblica e Fuori dal coro, che vanno in diretta da Roma.

  • shares
  • Mail