I retroscena di Blogo: Il cantante mascherato e Tale quale show, staffetta in autunno

Indiscrezioni sulla programmazione autunnale della Rai

Mentre è partita la suggestione di una serie breve di Carramba che sorpresa per i suoi 25 anni dalla prima messa in onda, dicevamo più una suggestione da fan della Carrà che da direttore dell'intrattenimento prime time Rai, nascono sui tavoli di lavoro delle neonate direzioni di genere figlie del piano industriale voluto dall'AD Fabrizio Salini, le prime indicazioni su quel che sarà, o che si vorrebbe che fosse, della programmazione prossima ventura della televisione pubblica.

Un'offerta che andrà vista nella sua complessità, vale a dire su tutte le reti, più che a compartimenti stagni come è accaduto fino a ieri, quando erano i singoli direttori di rete a decidere la programmazione. Una cosa su cui si sta discutendo e su cui c'è una certa condivisione è quella di proporre, anzi di riproporre dopo il successo di questo inizio 2020, il nuovo show musicale di Rai1 Il cantante mascherato.

Si starebbe pensando di proporre questo programma già dal prossimo autunno in staffetta con Tale e quale show. Ancora non si è deciso chi deve partire prima fra i due titoli in questione, ma è certo che entrambe le produzioni Endemol verranno posizionate nella serata del venerdì, mentre di sabato (eventi, anniversari e serate one shot a parte) ancora non si è trovato il titolo "forte" che andrà a scontrarsi con Tu si que vales (o Amici celebrities, nella remota ipotesi in cui torni la versione vip del talent show di Maria De Filippi).

C'è anche un altra ipotesi in campo che riguarda la seconda edizione del Cantante mascherato. Qualcuno lo vorrebbe in onda di nuovo a gennaio, in versione allargata, con le prime 4 emissioni prima di Sanremo e altre due (semifinale e finale) in onda dopo il Festival di Sanremo, con un coinvolgimento diretto delle figure in gara in questo nuovo show di Milly Carlucci, anche durante le 5 serate della celebre kermesse ligure.

Una ipotesi suggestiva della quale sicuramente nella direzione intrattenimento prime time si discuterà. Ci sarà poi, per quel che riguarda l'offerta complessiva di questa direzione di genere attualmente affidata a Stefano Coletta, una rimodulazione che coinvolgerà ovviamente anche le altre due reti generaliste Rai, dove si tenterà di sperimentare titoli, format e programmi nuovi, per conquistare i cuori e sopratutto i telecomandi del pubblico che paga il canone Rai e quindi ne è, attraverso il ministero dell'Economia, direttamente azionista.

  • shares
  • Mail