Vieni da me, la mamma di Morgan telefona in diretta: “E’ un buono, straborda perché ama la musica”

Luciana, mamma di Morgan, chiama in diretta Vieni da Me per difendere il figlio: ne nasce un momento tenerissimo che la Balivo interrompe per non sforare.

[mp-video id=”1701602″ title=”La mamma di Morgan a Vieni da me” content=”” provider=”brid” video_brid_id=”518112″ video_original_source=”https://media.tvblog.it/5/508/inshot_20200210_162809835.mp4″ url=”” embed=”PGRpdiBpZD0nbXAtdmlkZW9fY29udGVudF9fMTcwMTYwMicgY2xhc3M9J21wLXZpZGVvX2NvbnRlbnQnPjxpZnJhbWUgY2xhc3M9J21wX3ZpZGVvX3RoZW1lIGlmcmFtZV9fbXBfdmlkZW9fdGhlbWUnIHNyYz0iaHR0cHM6Ly90dmJsb2cuYWRtaW4uYmxvZ28uaXQvdnAvMTcwMTYwMi8iIGFsbG93ZnVsbHNjcmVlbj0idHJ1ZSIgd2Via2l0YWxsb3dmdWxsc2NyZWVuPSJ0cnVlIiBtb3phbGxvd2Z1bGxzY3JlZW49InRydWUiIGZyYW1lc3BhY2luZz0nMCcgc2Nyb2xsaW5nPSdubycgYm9yZGVyPScwJyBmcmFtZWJvcmRlcj0nMCcgdnNwYWNlPScwJyBoc3BhY2U9JzAnPjwvaWZyYW1lPjxzdHlsZT4jbXAtdmlkZW9fY29udGVudF9fMTcwMTYwMntwb3NpdGlvbjogcmVsYXRpdmU7cGFkZGluZy1ib3R0b206IDU2LjI1JTtoZWlnaHQ6IDAgIWltcG9ydGFudDtvdmVyZmxvdzogaGlkZGVuO3dpZHRoOiAxMDAlICFpbXBvcnRhbnQ7fSAjbXAtdmlkZW9fY29udGVudF9fMTcwMTYwMiAuYnJpZCwgI21wLXZpZGVvX2NvbnRlbnRfXzE3MDE2MDIgaWZyYW1lIHtwb3NpdGlvbjogYWJzb2x1dGUgIWltcG9ydGFudDt0b3A6IDAgIWltcG9ydGFudDsgbGVmdDogMCAhaW1wb3J0YW50O3dpZHRoOiAxMDAlICFpbXBvcnRhbnQ7aGVpZ2h0OiAxMDAlICFpbXBvcnRhbnQ7fTwvc3R5bGU+PC9kaXY+”]

Vieni da me commenta in diretta Sanremo 2020 e soprattutto il ‘caso’ Bugo – Morgan con un’intervista (davvero preziosa) a Simone Bertolotti, direttore d’orchestra di Bugo e Morgan a Sanremo, che ha raccontato con calma e con la morte nel cuore (l’espressione era eloquente) quanto successo nei giorni precendenti l’exploit di Morgan nella penultima serata. Caterina Balivo ha assunto il ruolo di difensore di ufficio del cantante, assente, dai commenti dei presenti, e la mamma di Morgan ha apprezzato: a fine puntata arriva la sua (tenerissima) telefonata per ringraziare la conduttrice e per difendere il figlio.

L’intervista a Bertolotti

Il cuore del commento a Sanremo 2020 è nell’intervista al maestro Bertolotti che risponde a ogni ipotesi di sceneggiata (“Non mi sarei mai prestato a una porcata del genere“), difende Bugo, spiega cosa è successo alle prove dei duetti (“Morgan ha avuto più tempo di tutti, la Rai è stata pazientissima, lui ha presentato partiture con 12 giorni di ritardo che l’orchestra ha contestato – prima volta nella storia – perché insuonabili, non ha avuto l’umiltà di riconoscere di non saper scrivere parti per orchestra e in tutto questo caos non sono state divise le parti cantate…“) e spiega anche come e quando ha deciso di fermare l’orchestra dopo l’uscita di Bugo (di netto, con un effetto musicale e drammatico notevole). Un racconto che ribadisce quanto raccontato a caldo da Bugo e Valerio Soave nella conferenza stampa del giorno dopo e che aggiunge un punto di vista dal palco molto interessante.

La telefonata di mamma Luciana

Alla fine della puntata, quando manca solo un minuto alla fine, arriva la telefonata in diretta della mamma di Morgan, Luciana. Problemi di linea prima, poi ritardo di collegamento, il tempo fugge, ma la signora Luciana cerca di usarlo tutto per difendere il figlio, con tutta la tenerezza di una mamma, con la grazia di una signora d’altri tempi, con la voce rotta di chi vorrebbe proteggere il figlio dal male del mondo e anche da se stesso.

“Intanto io la seguo abbastanza in questo bellissimo programma e volevo ringraziarla per il suo comportamento. Però da mamma volevo presentare una difesa di mio figlio. Io non so cosa sia successo, non sono ancora riuscita a parlare con lui, ma posso dire che ha dedicato una vita alla musica. Se ha fatto degli errori, è perché stato messo in condizione di farlo. Io con lui faccio la mamma lo sgrido, gli dico quando esagera, ma lui è un buono che ama talmente la musica da strabordare. Lui è arrivato all’ottavo anno di conservatorio, ma poi non ha fatto l’esame, è sempre stato un po’ birichino. Nel seguirla ho sentito solo la sua difesa e quella del signore con la giacca maculata. Mi è dispiaciuto che il direttore di orchestra non abbia speso parole in sua difesa se non ”Sono un fan dei Bluvertigo'”.

La tenerezza è palpabile. E il fatto che da venerdì la mamma non abbia avuto modo di parlare con lui fa tristezza in una storia già triste e amara.

Caterina Balivo non sfora

“Le mamme quando chiamano devono avere tutto il tempo a disposizione” dice Caterina Balivo interrompendola.

Un paradosso, in effetti. Ma la Balivo non vuole sforare e preferisce dare la linea alla rete nei tempi stabiliti (“perché sennò poi ci sono ripercussioni su tutto il palinsesto di Rai 1“). La signora Luciana, di una cortesia e di una educazione disarmante, chiede scusa del ‘disturbo’. L’interruzione però televisivamente dispiace: la testimonianza in diretta, fuori programma, così sentita, improvvisa ha una forza che una ospitata in studio difficilmente può dare. Non si interrompe un’emozione. Ma la telefonata ‘continua’ domani: la Balivo ha promesso di ‘mandare un treno’ per averla in studio. Io intanto mando un abbraccio alla signora.

Ultime notizie su Festival di Sanremo

Tutto su Festival di Sanremo →