Pechino Express, Max Giusti a Blogo: “Dopo tre anni su Nove, c’è di nuovo spazio per me in Rai” (VIDEO)

Il conduttore romano torna in Rai: "Scaduto il contratto con Discovery, Nove non è più canale generalista"

Marco Mazzocchi (con il qualei farà coppia quest’anno, Ndr), mio amico dai tempi di Quelli che il calcio con Simona Ventura, mi chiese di partecipare alla primissima edizione di Pechino Express, ma non si poteva. Dopo la fine del mio contratto con Discovery, durato oltre tre anni, Rai2 mi ha telefonato proponendo Pechino. Ho risposto di no, col cavolo. Alla terza richiesta ho capito che Pechino poteva essere un modo per farmi rivedere dagli ascoltatori della Rai e per far scoprire l’altro lato mio, quello non del professionista che conduce un game".

Lo ha detto Max Giusti, intervistato da Blogo nei giorni caldi del Festival di Sanremo, durante il quale l’attore insieme a Costantino Della Gherardesca (video intervista) e Dayane Mello, ha lanciato dal teatro Ariston Pechino Express, a proposito della sua partecipazione all’adventure game di Rai2 al via da martedì prossimo, 11 febbraio. Dopo aver promosso l’edizione numero 70 della kermesse canora diretta e condotta da Amadeus, Giusti ha definito quella a Pechino Express “una esperienza dura” più di quanto si aspettasse. Poi si è detto convinto che adesso “c’è di nuovo spazio per me in Rai”:

Con Discovery è finita bene, Laura Carafoli è stata ed è ancora una sorella. Discovery mi ha preso in un momento in cui sembrava non ci fosse più posto per me in Rai e ha puntato su di me per far partire un nuovo canale, Nove; adesso l’indirizzo del canale è un po’ cambiato, non è più generalista come pensavano inizialmente; dopo tre anni era giusto riaffacciarsi su canali di più ampio respiro popolare. Ma devo solo ringraziarli, sono stati tre anni bellissimi.

In apertura di post il video integrale dell’intervista.

  • shares
  • Mail