Domenica In, Speciale Festival di Sanremo 2020

Domenica In speciale Festival di Sanremo 2020 dalle 14 su Rai Uno: diretta live su TvBlog.it

  • 14.01

    Domenica In inizia in diretta dal Teatro Ariston di Sanremo. I meritati complimenti della conduttrice ad Amadeus. E sul palco Alberto Marano, Pierluigi Diago, Selvaggia Lucarelli, Dario Salvatori e Francesco Facchinetti, Mariotto, Maionchi con i giornalisti

  • 14.06

    Si parte dal caso Morgan/Bugo

  • 14.14

    “Ero piuttosto turbato, emotivamente, non si può arrivare a un livello tale. Già cambiare il testo… poi con gli insulti. Faccio fatica a riviverla. Come amici si litiga…” ha spiegati Bugo, chiaramente ancora turbato.

    Facchinetti interviene: “Mi dispiace la mancanza di rispetto tale nei confronti di un amico. Poteva esagerare, lo fa sempre, ma ho sentito esclamazioni brutte nei tuoi confronti, non bisogna superare il limite, lui lo ha superato, hai fatto la cosa peggiore”

    Selvaggia Lucarelli ritiene indifendibile Morgan ma “non riesco ad assolverti del tutto. Morgan ha una serialità nota e conosciuta. Non credo che lui inciampi sempre in persone persecutorie. Ha lavorato con Maria e se ne è andato, a X Factor ha sbattuto la porta, problemi col Fisco… a te che è venuto in mente di chiamare Morgan?”

    Bugo spiega: “La canzone era solo cantata da me. Avevo una canzone pronta, secondo me mancava qualcosa, la sua voce pensavo fosse perfetta. La cosa bella, per me, è stato proprio il Bugo/Morgan. Torno con un singolo dove inizia lui a cantare, per farti capire che l’ho fatto con una persona che in passato possa aver avuto problemi col suo carattere, ho la stima per lui, iniziamo un progetto e mi prendo tutti i rischi. Non farlo solo perché lui è Morgan mi sembra una cosa brutta”

  • 14.17

    Tutto sarebbe nato dalla serata Cover (come confermato anche da Morgan): “Mi sono reso conto che la prima partitura, terza, quarta non veniva accettata dall’orchestra”.

  • 14.23

    Bugo, a cappella, canta “Sincero” (senza Morgan)

  • 14.25

    Stefano Coletta, direttore di Rai Uno, sul palco del Teatro Ariston. Ovviamente è felicissimo dei risultati del Festival: “Sanremo del millennio, dobbiamo tornare al 99 per avere questi risultati”

  • 14.30

    Coletta: “Non conoscevo Achille Lauro. La performance di Achille ha messo insieme la memoria, il presente: c’era dentro di lui Paolo Poli, Renato Zero, la storia di costume”

  • 14.34

    Diaco parla del bacio tra Achille Lauro e Boss Doms senza nessun clamore. Mariotto: “Il Festival era elegante nel porsi davanti a tutti”. Mara: “Amadeus se lo merita”. Coletta: “Non ci hai mai pensato di condurlo? Mai” Venier: “No no, grazie direttore, sto bene così come sto…”

  • 14.41

    Rvm della conduzione di Amadeus e Fiorello. Mara ricorda il monologo di Rula, intenso e toccante. Coletta: “Vedere Rula mettere in campo la sua infanzia violata, la storia di sua madre, ci ha lasciato tutti senza parole”. E ricorda la malattia della Sla di Paolo Palumbo, ospite sul palco (e Jessica Notaro). “Grandissimo Festival valoriale”

  • 14.44

    Entra Diodato, il vincitore del Festival di Sanremo 2020. Mara:” Che ti avevo detto? Che ti aveva detto zia?” Diodato conferma: “Che ti piaceva tanto la mia canzone…” E la canta subito. La mia preferita ha vinto, ora posso dirlo apertamente…!

  • 14.49

    Mara ricorda che ha vinto anche il premio della Critica Mia Martini e della Sala Stampa Lucio Dalla. Diodato: “Mamma mi ha messo in vivavoce, hanno parlato cose tipo “Ti amiamo”, tutti in famiglia”

  • 14.50

    “Ha vinto una canzone che racconta perfettamente lo spirito del Festival”. Dario: “Io credo che questo Festival abbia collocato due interpreti che si somigliano, tu e Gabbani, che interpretano la normalità e che non si montano la testa”.

  • 14.52

    Diodato: “Siamo consapevoli che questo lavoro è una montagna russa…” Facchinetti:” C’è speranza perché le belle canzoni ci sono ancora”. Diodato:” E’ un invito ad abbattere tutte le barriere, i muri dell’incomunicabilità che talvolta creano dei silenzi, quando finisce un amore o ci si allontana tra amici. Non ci si ricorda nemmeno perché abbiamo smesso di farci sentire dall’altro. A volte basta un confronto ma è importante che ci sia un incontro, non uno scontro”.

  • 15.05

    Arriva Francesco Gabbani, secondo classificato al Festival di Sanremo 2020. Canta “Viceversa”. Si esibisce in mezzo al pubblico in sala (intanto oggi sono tutti in playback, visto l’assenza dell’orchestra)

  • 15.09

    “Il pubblico mi ha già confermato il senso della canzone, ho dato tanto amore e c’è stato proprio viceversa…” dichiara Gabbani. Mara lo paragona a Fred Buscaglione.

  • 15.11

    Diaco: “Hai dimostrato di saper tenere il palco” E gli chiede se ha mai pensato di fare un One Man Show. Ah. “Non mi dispiacerebbe… perché no?” risponde Gabbani.

  • 15.13

    Gabbani: “Sono felicissimo per Diodato, ha scritto una canzone fantastica. E poi sono contento di non aver vinto di nuovo perchè poi “Sai che palle, vince di nuovo!” Sono felicissimo così”. Applausi a scena aperta dal Teatro Ariston. Un pezzo a cappella in diretta…

  • 15.17

    Achille Lauro, l’amore della zia, accolto dagli applausi e dai complimenti dei giornalisti. Dandolo: “Si è spogliato degli orpelli di fronte all’amore”. E il cantante spiega: “Ho iniziato a pensare la musica come una rappresentazione teatrale, un susseguirsi di stati d’animo. Me Ne Frego è un inno alla libertà di pensiero, al vivere. Abbiamo deciso di rappresentare attraverso quattro personaggi chiave”.

  • 15.24

    Lucarelli parla del consenso nei suoi confronti: “Però è anche vero che l’attenzione è stata sul look, sulla performance, sui personaggi. Bellissimo tutto questo ma ha vinto Diodato che ha vinto vestito come un prete da parrocchia, carinissimo, con una canzone bellissima. Secondo me, quest’anno, è mancata la canzone. Non pensi ci si sia distratti dal resto?” Achille: “Sono venuto con Rolls Royce e avevo C’est la vie… Ma io non volevo vincere il Festival” Anche Mara Maionchi sottolinea che il pezzo sia stato un po’ debole. Poi viene mandato un rvm sulla serata delle cover con Annalisa ne “Gli uomini non cambiano”. Anche per lui esibizione di “Me ne frego”

  • 15.34

    Mara Venier e Achille Lauro parla delle critiche avute verso il rapper durante la diretta radio, da un signore, con la difesa della presentatrice

  • 15.41

    Si torna alla diretta con Piero Pelù e la sua Gigante. Quinto classificato nella classifica finale del Festival. “In Gigante c’è una nuova sonorità, un nuovo mondo, sono qui a festeggiare i miei primi 40 anni di musica… è una canzone che parla anche di rinascita”.

  • 15.49

    “Ci vuole un po’ di faccia di cul0” ammette parlando della sua volontà di continuare a fare il rocker. Pelù specifica di essere comunque il leader dei Litfiba e che sono semplicemente in pausa. Matano: “Questo è il festival tuo, hai davvero vinto, è la tua rinascita, la vibrazione che hai dato a questo teatro non si è mai accesa con nessuno”.

  • 15.54

    E’ il momento di Irene Grandi con il pezzo scritto da Vasco. Lei entra ma Mara è convinta di essere in pubblicità e la cantante torna indietro. In realtà era in diretta. Poi la pausa arriva davvero…

  • 16.00

    Rientra in scena Irene Grandi. Mara: “Che poi prima non eravamo andati in pubblicità”. Canta (playback, come tutti oggi) la sua “Finalmente io”.

  • 16.05

    Mara: “Io l’ho amata fin dalla prima sera”. Irene: “Tutte le donne, da Tosca -donna molto forte e determinata- alle più giovani, con Elodie, erano tutte donne con una certa attitudine, autonome”. Irene dice che Vasco è stato felicissimo nel vederla esibirsi durante le serate.

  • 16.11

    Lucarelli: “Diciamo che è il festival della donne, abbiamo Irene Grandi qua e abbiamo fatto venti domani su Vasco e una sui capelli…” Poi spiega di aver fatto molte cose, nel frattempo, è diventata indipendente e non ha una casa discografica: “Sono ancora indipendente e con un pezzo di Vasco!”

  • 16.16

    Arriva la grintosissima Rita Pavone che, dopo le numerose polemiche, ha porta un pezzo convincente, diciamolo. Mara: “Bentornata Rita, sei tutte noi”. Diciassettima: “17, porta bene!”

  • 16.22

    Selvaggia chiede se si aspettava qualcosa di più. Rita: “No, la vita mi ha insegnato che gli esami non finisco mai. Tra il giocare con le carti forte, io ho preferito mettermi in gioco in gara”. Rita annuncia l’uscita di Rarità. Mara la indica come una regina della musica mentre viene salutata con gli applausi del Teatro Ariston.

  • 16.34

    Mentre Facchinetti si chiede se sono in diretta, Domenica In riprende. Sul palco arriva Alberto Urto con “Il sole ad est”. Esibizione tra la gente: “Sono loro che decidono tutto” . Tra i pezzi preferiti Giordana, Tosca e Leo Gassmann.

  • 16.38

    Alberto: “A me piace tantissimo questa canzone, si rispecchia con la mia personalità. Spero di aver emozionato tutte le persone a casa” Se è innamorato? “Della musica”. Ok.

  • 16.40

    Alberto: “Ci sono rimasto male perché ho 22 anni, sto seguendo il mio sogno e ho trovato delle critiche poco costruttive dalla stampa… “Peggio di un sonnifero”… le critiche costruttive le prendo, quelle poco costruttive le lascio da parte”.

  • 16.45

    Per Facchinetti certi giornalisti non hanno tatto. Lucarelli: “Uno non può dare 3 ad un ragazzo di 22 anni?” Eh. Urso: “Accetto tutto, anche lo zero, che non piaccia il pezzo… intanto l’importante è il pubblico”.

  • 16.46

    Lucarelli: “In realtà queste frasi allenano le persone che fanno il tuo e il nostro lavoro…” Il pubblico fischia e rumoreggia. Lei: “A me non frega niente di quello che stanno facendo… Dovresti avere autoironia. Devi essere forte!”

  • 16.48

    Come accennato, il pubblico rumoreggia contro la Lucarelli che sta semplicemente facendo un discorso sensato, comunque.

  • 16.50

    Giordana Angi sul palco del Teatro Ariston. “Non ho fatto alcune cose perché erano troppe…” Nega di non aver voluto fare alcune interviste.

  • 16.59

    La giornalista dell’Ansa risponde ad Urso: “Non abbiamo niente contro di te né contro i tuoi 22 anni. Questo palco ha consacrato Bocelli e Il Volo… è solo per dare un’immagine più contemporanea dell’Italia”.

  • 17.00

    Giordana: “Ci tengo a dire che questa canzone avevo scritto anni da, me l’aveva presentata un altro autore, l’avevo registrata ancora prima di entrare ad Amici”. Per Dandolo, Alberto Urso potrebbe avere una carriera internazionale. Linea al Tg1.

  • 17.13

    Volevo dire una cosa. Ho saputo che Elettra era qui fuori, truccata e vestita. E’ andata via da Sanremo, da qua, perché ha visto che c’ero io e non voleva incontrare me. Io posso essere antipatica, quello che volete ma ci si confronta con i giornalisti e non si scappa dal contraddittorio. Non ho mai avuto il piacere di conoscere Elettra, forse ho fatto una battuta su Twitter dicendo che era vestita da damigella… non ricordo. Per fare le bizze bisogna avere un grande talento che nel suo caso non c’è. Non sa cantare, il suo pezzo era brutto, al posto suo proverei ad essere simpatica ed autoironica”

    Mara: “Al di là del pregiudizio e della simpatica che può avere per te, credo che una persona debba rispettare il pubblico meraviglio che è venuto per rivedere i cantanti”

  • 17.22

    I Pinguini Tattici Nucleati sul palco con la loro travolgente “Ringo Starr”

  • 17.27

    Arriva Riki che spiega perché ha scelto la cover de L’edera: “Me la cantava mia nonna quando ero piccolo”. Canta “Lo sappiamo entrambi”

  • 17.31

    Ha detto alle fan di non votarlo: “Stavano per spendere dei soldi, non aveva senso perché quest’anno contava solo per l’8 per cento, sembrava quasi una presa in giro, non sarebbe cambiato niente”

  • 17.34

    Ultimo in classifica: “Abbiamo fatto due anni meravigliosi, all’apice del successo siamo volati in Sud America, pochi possono farlo, è stato meraviglioso. L’hype è normale perderlo facendo così”

  • 17.36

    Enrico Nigiotti entra in scena per cantare Baciami adesso. Selvaggia sottolinea come la canzone sia meno forte di quella dell’anno scorso e non fosse meglio farsi una pausa di un paio d’anni. HA RAGIONE DA VENDERE. Ma il pubblico, ovviamente, è contraria.

  • 17.44

    Una signora del pubblico “in scena” critica quello che dice la Lucarelli. Ma la Maionchi sottolinea come Selvaggia abbia ragione.

  • 17.53

    Si esibisce, adesso, Marco Masini. Poi i Gente De Zona e Paolo Jannacci

  • 18.10

    Le vibrazioni cantano la loro Dov’è, arrivata quarta alla finale. Poi è il momento Michele Zarrillo “Avevo questo brano nel cassetto da un anno e mezzo”. E sta lavorando al nuovo album. Segue Junior Cally

  • 18.,40

    Al termine della puntata, Mara Venier chiede a Selvaggia Lucarelli di raggiungerla e un applauso da parte del pubblico perché il rispetto non deve mancare mai. Chiusura e appuntamento alla prossima settimana con Domenica In (ospite WIlma de Angelis, tra gli altri)

Andrà in onda oggi una lunga Domenica In nella quale riascoltare, come da tradizione, le 23 canzoni della 70° edizione del Festival di Sanremo direttamente dai protagonisti.

La puntata di “Domenica in” sarà in diretta dal Teatro Ariston di Sanremo domenica 9 febbraio dalle 14.00 su Rai1 e condotta dalla padrona di casa Mara Venier. Tra una canzone e l’altra, interverranno alcuni opinionisti e giornalisti che avranno modo di fare alcune domande direttamente ai cantanti del Festival.

Tra gli ospiti: i ‘Gente de Zona’, un gruppo musicale cubano fondato dal musicista Alexander Delgado e conosciuto in tutto il mondo per aver cantato con Enrique Iglesias in ‘Bailando’, nel 2014. Il gruppo è famoso anche per aver duettato con le più importanti pop star internazionali: Jennifer Lopez, Kylie Minogue, Marc Anthony, Laura Pausini. A “Domenica In” i Gente de Zona’ canteranno il loro ultimo singolo ‘Gozadera y bailando’.

Grande attesa, inoltre, per l’arrivo a Sanremo di Wilma De Angelis. E’ stata la stessa Mara Venier a invitare a Sanremo ufficialmente Wilma De Angelis dai microfoni di Rai Radio2 e domani la ‘mitica’ Wilma, che compirà 90 anni il prossimo 8 aprile, sarà ospite di ‘Domenica in’ in quello stesso Teatro Ariston dal quale manca dal 1963, pur avendo al suo attivo 9 Festival di Sanremo. Wilma De Angelis si esibirà cantando un ‘medley’ dei suoi successi con alcuni dei brani che l’hanno resa famosa come ‘Nessuno’ e ‘Patatina’.

La puntata si concluderà con l’esibizione del cantante vincitore della 70^ edizione del Festival di Sanremo. La regia è di Stefano Vicario.

Noi di TvBlog seguiremo la puntata in diretta con il nostro consueto liveblogging dalle 14. A fra poco!

I Video di TvBlog

Ultime notizie su Domenica In

Domenica In è la trasmissione-fiume, mix di varietà, cronaca e costume, della domenica pomeriggio di RaiUno.

Tutto su Domenica In →