Meloni e Sgarbi sia da Floris che da Giordano. Programmi concorrenti si affidano agli stessi ospiti

Giorgia Meloni e Vittorio Sgarbi ospiti sia a Di Martedì che a Fuori dal coro nella stessa sera. Programmi concorrenti decidono di affidarsi alle stesse facce evitando abilmente l’ubiquità. La guerra degli ascolti si combatte anche così

Di Martedì e Fuori dal coro. Due programmi in onda la stessa sera e nella stessa fascia oraria che, settimanalmente, combattono la guerra dello share. Molto, in tal senso, dipende dagli ospiti in studio che, vista la contemporaneità, una volta stanno di qua e l’altra volta vanno di là. Senza dimenticare Cartabianca, ulteriore competitor che genera ancora più traffico sul fronte dei talk politici.

Martedì sera però si è registrato un record. Ben due invitati, infatti, hanno scelto sia Floris che Giordano. Giorgia Meloni e Vittorio Sgarbi sono apparsi prima su La7 e in seguito su Rete 4. La leader di Fratelli d’Italia si è fatta intervistare da Floris attorno alle 22, per bissare con Giordano circa tre quarti d’ora dopo. Discorso simile per l’esponente di Forza Italia, a Di Martedì attorno alle 22.30 e a Fuori dal coro a distanza di un’ora.

L’ubiquità è stata abilmente evitata, con gli interventi da Floris probabilmente registrati anzitempo. A quel punto si è solo trattato di decidere in quali blocchi trasmettere il materiale realizzato.

Volendo allargare il campo all’access prime time e alla seconda serata, restando comunque in un arco di tempo compreso nelle tre ore (21-24), risulta curioso sottolineare come Maurizio Belpietro abbia timbrato il cartellino a Otto e mezzo e Fuori dal coro, Andrea Scanzi sempre dalla Gruber e in seguito a Cartabianca, Matteo Salvini da Giordano e a Porta a Porta e Gianluigi Paragone a Stasera Italia e Fuori dal coro.

Conseguenze di una tv sempre più invasa da talk, che però da oggi può contare su diretti competitor che decidono di affidarsi alle stesse ‘munizioni’.

Ultime notizie su DiMartedì

Tutto su DiMartedì →