Cake Star 3, la sit-com Katia & Damiano altera il gusto del format

Cake Star - Pasticcerie in sfida al via con la sua terza stagione.

La terza stagione di Cake Star mette un po’ troppo da parte i dolci e lascia fin troppo spazio alla sit-com Katia & Damiano. Vero è che i protagonisti si prestano bene al genere leggero e si fanno amare dal pubblico, ma si finisce per mettere da parte il cuore del racconto, ovvero la sfida tra pasticceri e la creatività espressa nella prova finale. Ed è proprio questo il momento più sacrificato del programma, consumato in pochi istanti a favore invece di un’introduzione sulla location che fa davvero puntata di una comedy e l’incontro con le clienti sostanzialmente inutile nel non aggiungere nulla al programma, se non un’occasione di pareggiare i momenti ‘esclusivi’ tra i protagonisti e compensare la visita di Damiano in Laboratorio. Se mi fosse concesso un suggerimento, approfitterei della verve e del gusto di Katia per valutare packaging di servizio e vetrine, magari.

Come spesso accade in questi casi, l’allungamento di un format tarato sui 50’ – ora arrivato a 75’ – non avvantaggia il racconto, ma finisce per stancare, soprattutto se ci si allontana dal focus. Per usare termini cari alla pasticceria, verrebbe da dire che aumentando gli strati il dolce risulta meno bilanciato nel gusto e nella piacevolezza. La scarsità di tempo dedicata alla lavorazione della “torta della vittoria” a fronte di una presentazione dei locali e dell’assaggio del cabaret che prende più della metà della puntata resta indigesto: proprio il momento in cui i pasticceri in sfida potrebbero mostrare la loro abilità al pubblico viene tirato via. Un vero peccato. In compenso il programma gode di una confezione pulita, attenta e piacevole.

Intanto la prima puntata ha visto in gara tre pasticcerie della Riviera Romagnola: a contendersi il titolo Alessandro della Pasticceria LiéVita di Riccione (con uno spermatozoo nel logo, la voglia di New York nel concept, ma dai prodotti radicati nella tradizione (dalla colazione alla piadina), Luigi dalla pasticceria Soriani di Rimini, che guida da 22 anni fedele alla pasticceria classica, ma con molte più influenze moderne di quante abbia consapevolmente registrate, e infine Francesco della pasticceria Tommasini di Riccione, che con i suoi 27 anni è il più giovane della triade, rifiuta il concetto di luogo di incontro e viene giudicato dai colleghi come fin troppo francese nel layout del negozio e nel concetto di pasticceria, tra banconi alti e glasse. Alla fine è proprio lui a vincere dopo una sfida finale con il concittadino Alessandro (e la mesta uscita di scena di Luigi, in un momento narrativamente tristanzuolo se preso male come accaduto nella puntata in oggetto) a base di farina di castagne, pesche e squacquerone.

Cake Star 3, anticipazioni prima puntata: Katia e Damiano sulla Riviera Romagnola


Katia Follesa e Damiano Carrara riprendono il loro viaggio tra le pasticcerie d'Italia con Cake Star - Pasticcerie in sfida, che riparte questa sera, venerdì 24 gennaio 2020, alle 21.10 su Real Time (DTT, 31).

In tutto 12 puntate da 75' ciascuna prodotte da Banijay Italia per Discovery Italia che seguono lo schema già rodato nelle scorse edizioni, con qualche sbrodolamento in più.

Cake Star 2020, il format


Il format non cambia: in ogni puntata tre pasticceri professionisti si sfidano per dimostrare di essere i migliori e per vincere un premio di 2.000 euro. Ciascun concorrente riceve la visita dei due rivali e dei due conduttori/giudici chiamati a dare un voto da 0 a 5 stelle sulla pasticceria, sull'assaggio del cabaret di paste e sul pezzo forte proposto dal padrone di casa. Non prima però dell'ispezione di Damiano, in visita nel laboratorio per conoscere il braccio destro del concorrente e dare uno sguardo alle preparazioni più particolari proposte dalla pasticceria.

Chi avrà ricevuto più stelle potrà accedere all’ultimo duello, mentre il meno 'stellato' dei tre abbandona la gara prima della sfida finale, che vedrà i migliori due realizzare nel loro laboratorio, e con l’aiuto del proprio braccio destro, 'la torta della vittoria' con i tre ingredienti tipici del luogo indicati da Damiano.

Cake Star 2020, anticipazioni prima puntata terza stagione


La prima puntata vede in gara tre pasticceri della Riviera Romagnola, due a Riccione e una a Rimini. Un'occasione per fare il punto sul rapporto tra pasticceria moderna e tradizionale e per usare prodotti tipici della zona per realizzare torte innovative.

Nelle prossime puntate, Damiano Carrara e Katia Follesa raggiungeranno, tra le varie tappe, Palermo, Livorno, Cuneo, Savona, Vicenza, Parma, Rovereto e Milano. In ogni città, Damiano visiterà il laboratorio dei pasticceri in sfida, che mostreranno in prima persona passaggi e tecniche particolari delle loro preparazioni. Mettendo le mani in pasta, Damiano assaggerà e fornirà preziosi trucchi e consigli per riconoscere e realizzare il dolce perfetto. Katia, invece, avrà modo di incontrare e conoscere i clienti delle pasticcerie, tra cui diversi rappresentanti di realtà locali tipiche.

Cake Star 2020, come seguirlo in diretta tv e in live streaming


Cake Star - Pasticcerie in sfida

va in onda ogni venerdì alle 21.10 su Real Time (DTT, 31) ed è visibile su Sky ai canali 160 e 161, oltre che su Tivùsat Canale 31. La serie è disponibile in anteprima su Dplay Plus dal 17 gennaio e successivamente anche su Dplay.

Cake Star 2020, second screen


L'hashtag ufficiale è #CakeStar.

  • shares
  • Mail