Michele Riondino a Blogo: "Serie tv La guerra è finita è occasione per tutti" (VIDEO)

Nella video intervista all'attore che interpretò Il giovane Montalbano anche il ricordo di Andrea Camilleri

"Questo film è un'occasione per chi l'ha fatto e per chi lo vedrà. Ci offre l'occasione di sentire dai bambini le storie di Olocausto, di sopravvissuti, di morti e di violenza infinita, che siamo abituati ad ascoltare dagli adulti. Sentire da una bambina che in un campo di concentramento chi perdeva il cucchiaio sarebbe morto di fame perché i nazisti non le avrebbero più dato acqua e segatura che di solito davano da mangiare è una occasione". Così, ai microfoni di Blogo, Michele Riondino presenta La guerra è finita, la nuova serie di Rai1, in onda per quattro settimane a partire da oggi, lunedì 13 gennaio, che racconta chi ha vissuto l’orrore dei lager nazisti ed è miracolosamente sopravvissuto all’Olocausto. Un ritorno a casa che non è sufficiente a lenire tutto il dolore, né tanto meno mettere la parola fine all'incubo.

Riondino interpreta Davide, "un ebreo, una vittima che decide di reagire e che cerca di appagare la sete di vendetta uccidendo quanti più gerarchi nazisti possibili", nel cast ci sono Isabella Ragonese (Giulia) e Valerio Binasco (Ben). Alla regia Michele Soavi, produzione firmata Palomar.

In apertura di post il video integrale dell'intervista all'attore protagonista de Il Giovane Montalbano ha ricordato il maestro Andrea Camilleri, scomparso lo scorso luglio.

  • shares
  • Mail