Avanti un altro, puntata da 'guinnes' e proteste per il gioco finale condotto da Laurenti

Ad Avanti un altro succede di tutto con Giorgia che gioca per l'intera puntata accumulando zero euro. Le domande finali vengono lette 'per punizione' da Laurenti. Risate, ma anche furiose proteste del pubblico che invoca il ricorso della concorrente

Risate, polemiche e un primato da guinnes. Ad Avanti un altro la concorrente Giorgia approda al gioco finale dopo aver accumulato zero euro e aver monopolizzato l’intera puntata.

La ragazza si siede di fronte a Paolo Bonolis e Luca Laurenti poco dopo i titoli di testa, ma non si alzerà più per colpa di un percorso tanto positivo quanto sfortunato.

A dire il vero la giovane pesca per ben due volte la ‘bona sorte’ (non riuscendo tuttavia a rispondere correttamente in entrambe le occasioni) e accumula fino a 35 mila euro di montepremi, considerato però troppo basso per fermarsi e sedersi nella postazione del campione.

Le successive due ‘pariglie’ la riportano a zero, con 100 mila euro che vengono aggiunti di diritto dalla trasmissione. “Non è mai successo in mille puntate”, confessano gli autori. Situazione che spinge Bonolis a scegliere Laurenti come lettore delle domande finali. “E’ la giusta punizione per quello che ci ha fatto patire”, scherza il padrone di casa.

Qui comincia un’altra storia, tra momenti esilaranti da consegnare agli annali e le crescenti contestazioni del pubblico che critica l’handicap a danno di Giorgia. Laurenti infatti si impappina più volte e fa scorrere i secondi, con la concorrente che congela il denaro a 30 mila euro sbagliando l’ultimissima risposta.

Tra insulti, insurrezioni e pretese di ricorso, sui social si scatena la reazione di chi invoca il ripescaggio della ragazza che, va detto, anche dinanzi ad una lettura tradizionale delle domande si sarebbe comunque imbattuta nell’errore finale.

  • shares
  • Mail