Ieneyeh, un album del politically (s)correct che fu

Lo spin off del programma ideato da Davide Parenti per celebrare oltre 20 anni di storia

Un techetechete alternativo, è quel '100 di questo giorno' che non ce l'ha fatta. Ieneyeh mostra il suo giovane volto che non ha rughe, d'altronde il programma di Davide Parenti ha soli 23 anni di vita ed è in salute, ma di acqua sotto i ponti ne è sicuramente passata.

Grazie alla magica macchina del tempo degli archivi Mediaset, il programma ci riporta dove l'ironia graffiante non aveva paletti, poteva azzardare con sprezzo del pericolo ma senza avere alle calcagna le tastiere bollenti dei social.

In 60 minuti di trasmissione si impacchetta il vero 'meglio di': le vicende più forti, i personaggi del cast rimasti nella memoria, gli scherzi più cattivi ed i monologhi più irriverenti. Vediamo Luca e Paolo (iene ad honorem) che hanno tagliato il cordone ombelicale da Ciro in piena performance a fianco di Alessia Marcuzzi, Ilary Blasi che gioca insultando (per copione) i colleghi vip agli oscar della tv 2014 o Luciana Littizzetto che nel 2005 si fa dare lezioni di stile dalle due ex veline Giorgia Palmas ed Elena Barolo. Più seria è stata l'inchiesta di Nadia Toffa (che non poteva mancare al primo appuntamento) dedicata ai pensionati d’oro e ai furbetti del vitalizio.

Linguaggio che cambia, comicità che muta, la satira e l'ironia a lungo andare si è quasi fatta roba per pochi intimi ma Le Iene non hanno guardato in faccia a nessuno restando fedeli al loro mood politically (s)correct.

E poi, chi l'ha detto che bisogna pedissequamente autocelebrarsi esclusivamente ai ventennali o ai trentennali e via dicendo? L'album dei ricordi lo si sfoglia in qualsiasi evenienza e Ieneyeh finalmente spodesta il cliché una volta per tutte, persino scegliendosi l'orario più rischioso contro i colossi del preserale in altri lidi. Ma va bene così, pur di smuovere la calma fin troppo piatta del palinsesto di Italia 1, ne potrebbe valere la pena.

Arriva il nuovo anno anche per Le iene che festeggiano il loro 23° anno di vita con un nuovo programma dedicato alla storia del programma di Italia 1. Da stasera 7 gennaio 2020 parte Ieneyeh, una striscia quotidiana dove rivedremo il meglio dei servizi di cronaca e attualità, inchieste, interviste, ospiti, interventi da studio (conduttori compresi) ma anche scherzi e curiosità che, dal 1997 fino ad oggi, hanno reso Le iene uno dei programmi cult del piccolo schermo.

Davide Parenti ha dichiarato:

Sarà un viaggio attraverso i vent'anni di messa in onda, con i servizi che meglio hanno raccontato la storia dell'Italia e che celebrano il meglio di tutta l'attività giornalistica, e non, della trasmissione. Ripercorreremo 20 anni di storia d'Italia attraverso l'archivio di tutti i nostri servizi. Ieneyeh: un tuffo nel nostro passato per capire meglio il nostro presente.

Lo spin off andrà in onda dal lunedì al venerdì, dalle 19.20 alle 20.20.

Ieneyeh, dove seguirlo


Il nuovo preserale di Italia 1 si può seguire anche in alta definizione al canale 506, su Tivusat e Sky al canale 106. In streaming web sul portale Mediaset Play nella sezione 'dirette' oppure sull'app Mediaset Play.

  • shares
  • Mail