I Simpson, i migliori episodi natalizi

Ecco i cinque migliori episodi natalizi de I Simpson, andati in onda nel corso degli anni e diventati dei classici di Natale da vedere assolutamente

Tra gli episodi tematici de I Simpson più riconoscibili, sicuramente tutti ricordano quelli appartenenti a “La paura fa novanta”, e quindi legati ad Halloween. Eppure, il cartone creato da Matt Groening ha anche un repertorio dedicato al Natale, seppure meno vasto. Nell'arco delle sue trentuno stagioni, sono infatti “solo” una dozzina le puntate a tema natalizio de I Simpson.

Alcune di esse hanno fatto la storia: è il caso del primo episodio in assoluto della serie, ambientato proprio a Natale. Altre, invece, hanno emozionato e sono diventati dei cult, altri ancora, invece, hanno scherzato con le festività in puro stile Simpson.

Scopriamo insieme, quindi, quali sono i cinque migliori episodi natalizi de I Simpson: puntate da vedere assolutamente e che hanno contribuito a rendere Springfield una delle mete da visitare durante le festività.

Un Natale da cani


L'avventura de I Simpson come serie tv (prima di allora erano stati realizzati dei corti animati) inizia il 17 dicembre 1989 con “Un Natale da cani”, il primo episodio di sempre. Un racconto che spiega come il Piccolo Aiutante di Babbo Natale, il cane della famiglia, sia arrivato in casa: di mezzo c'è lo zampino di Bart, che costringe Marge a spendere i soldi destinati ai regali per fargli rimuovere un tatuaggio, ed una scommessa non vincente al cinodromo. Un vero e proprio classico.

Marge non essere orgogliosa


L'undicesimo episodio della settima stagione non può non essere visto: ancora una volta, tutto parte da Bart che, rubando un videogioco da un centro commerciale, suscita in Marge un forte senso di delusione. Il finale, però, cercherà di sistemare tutto: vi sfidiamo a non farvi scendere qualche lacrima.

Miracolo su Evergreen Terrace


Anche il decimo episodio della nona stagione mette al centro un guaio creato da Bart che, la mattina di Natale, provoca un incendio che distrugge la casa dei Simpson. La macchina della solidarietà di Springfield si mette in moto per aiutare la famiglia senza sapere che a causare le fiamme è stato il bambino. Quando lo scopriranno, la reazione della cittadina non sarà proprio natalizia.

Natale riveduto e corretto


Il nono episodio della diciassettesima stagione si svolge a segmenti, ovvero con tre racconti differenti (proprio come La paura fa novanta, per intenderci), stimolati dalla mancata Messa celebrata da reverendo Lovejoy. Un racconto è dedicato alla nascita di Gesù, alla strage di Erode ed al primo albero di Natale, uno allo Schiaccianoci ed uno all'incontro di nonno Simpson niente meno che con Babbo Natale, che nella versione italiana ha la voce di Mike Bongiorno.

Vacanze di un passato futuro


I Simpson hanno più volte viaggiato nel futuro, per raccontare come sarebbero diventati i protagonisti in un'era differente. Succede anche nel nono episodio della ventitreesima stagione, in cui dal pretesto della tradizionale foto per gli auguri di Natale il tempo scorre fino a mostrare Bart in versione padre separato, Lisa alle prese con una figlia adolescente e Maggie rockstar in attesa di un bambino. Le feste saranno l'occasione per riunire la famiglia e vedere i tre fratelli affrontare l'essere genitori sotto gli occhi di Homer e Marge.

  • shares
  • Mail