Che storia è la musica, Ezio Bosso su Rai 3 la sera di Natale

Dopo Beethoven, il M° Bosso racconta la storia della musica con una puntata speciale su Čajkovskij e il Natale.

Ezio Bosso torna nel prime time di Rai 3 con Che storia è la musica, in una puntata tutta dedicata a Pëtr Il'ič Čajkovskij in onda nella sera di Natale. Un abbinamento non casuale, visto che il compositore russo ha sempre amato il Natale e con il suo Schiaccianoci, coreografato dai grandi nomi della danza classica, ne è diventato un classico.

A essere straordinario, però, è il programma stesso e ancor di più la sua collocazione: insieme a Meraviglie nel prime time del sabato di Rai 1, della Prima della Scala in diretta, o Danza con Me di Bolle nel Capodanno dell'Ammiraglia, Che Storia è la Musica è un regalo di Rai 3 agli appassionati della cultura in tv, non solo di musica classica. Tanto più che a raccontare la storia della musica c'è uno dei più apprezzati e ironici maestri italiani, Ezio Bosso.

Dopo il debutto lo scorso giugno con Beethoven, Bosso si rimette in gioco e in tv con un racconto che vuole avvicinare, spiegare, portare il pubblico nel cuore della Sesta sinfonia del compositore russo, nota come Patetica. Tra musica e ospiti, un lavoro di esegesi non pedante che ricorda a chi pensa che la 'cultura' sia per pochi che invece ogni opera artistica è un racconto di vita e che può essere affrontata senza lirismi, ma con tanta curiosità.

La puntata, registrata al Teatro dell’Unione di Viterbo, vede protagonista l’Orchestra Europa Filarmonica, fondata proprio da Ezio Bosso, con la partecipazione anche dell’Orchestra Filarmonica di Benevento e del Coro Filarmonico Rossini di Pesaro. Un programma di divulgazione culturale, senza dubbio, che si dedica a qualcosa di profondamente intangibile e di profondamente diverso da quello che solitamente si 'divulga' in tv. Ma lo sguardo è sempre leggero e l'atmosfera promette di essere davvero natalizia.

  • shares
  • Mail