Oltre la soglia 2 si farà?

I bassi ascolti e lo spostamento dell'ultima puntata in seconda serata non fanno pensare che Oltre la soglia, la fiction di Canale 5 con Gabriella Pession, possa avere una seconda stagione, sebbene abbia ricevuto buone critiche

Se una fiction prima viene spostata di giorno e poi, per l'ultima puntata, di fascia oraria, le possibilità che possa avere una seconda stagione non sono altissime. E' il caso di Oltre la soglia, la serie tv di Canale 5 che durante la sua messa in onda ha incontrato non poche difficoltà.

La fiction è andata in onda inizialmente di mercoledì, incontrando da subito qualche difficoltà negli ascolti: dopo il debutto, il 6 novembre scorso, con 2,3 milioni di telespettatori (11,34% di share), le puntate successive sono scese ad 1,8 milioni di persone (con un calo di share dal 9,17% all'8,9%). Da qui, la decisione di spostare la fiction alla domenica sera, decisione durata però solo una settimana: la puntata in onda l'8 dicembre ha ottenuto 1.483.000 telespettatori (6,55% di share).

Arriviamo così allo spostamento in seconda serata, questa sera, per il finale. C'è da dire che Mediaset ha almeno garantito al pubblico televisivo di poter seguire l'ultima puntata, senza sospendere la serie, sebbene la messa in onda in seconda serata non aiuti (fortunatamente tutta la serie è recuperabile su MediasetPlay).

A fronte di ascolti così bassi, resta però il coraggio di una fiction che ha portato in tv temi inediti per una serie televisiva come la psichiatria e l'instabilità di alcuni giovani in cerca di aiuto. Temi interessanti, trattati con il giusto tatto e mai con banalità, che hanno fatto di Oltre la soglia, se non un successo all'Auditel, sicuramente un esperimento meritevole di essere apprezzato.

Il dispiacere per come la serie sia stata spostata arriva però anche dai due protagonisti, in primis Gabriella Pession, interprete di Tosca che, sui social network, ha espresso il suo dispiacere, ma ha anche rivendicato il coraggio di aver lavorato nella fiction:

"Ci tengo ad esprimente il mio dispiacere nei confronti di questa scelta di messa in onda", scrive l'attrice. "Oltre la soglia è un lavoro di alta qualità e l’unico fino ad oggi ,in Italia, che ha avuto il coraggio di affrontare il tema delicato e ancora taboo della malattia mentale. Un progetto nobile, di cui fanno parte grandi professionisti del mestiere e che ha e sta avendo ottimi consensi sia sui social che dalla critica".

Anche Giorgio Marchesi, che ha vestito i panni di Di Muro, ha espresso il suo dispiacere, con una storia su Instagram: "Capisco (o forse no) che i numeri possano essere meno soddisfacenti di quanto previsto, ma dietro i numeri ci sono persone che l'hanno seguita e meritavano di vedere il finale".

Amarezza nel cast, dispiacere per i bassi ascolti, ma la speranza è che le buone reazioni ottenuta da critica e pubblico su Oltre la soglia possa servire a continuare a sperimentare.

  • shares
  • Mail