Luna Nera, la terza serie italiana di Netflix arriva il 31 gennaio. Il trailer ufficiale

Nuove immagini per Luna Nera terza serie tv italiana di Netflix in arrivo a gennaio con la regia di Francesca Comencini e Susanna Nicchiarelli

Tremate tremate le streghe son tornate. O meglio stanno per tornare: dal 31 gennaio arriva su Netflix Luna Nera, terza serie tv originale italiana dopo Suburra e Baby (entrambe pronte a concludersi con le rispettive prossime terze stagioni).

Come mostra il primo teaser trailer che trovate in apertura di articolo, Luna Nera porta la serialità italiana in un terreno diverso rispetto a quello contemporaneo e legato all'attualità fortemente diffuso. Siamo, infatti, di fronte a un fantasy dalle venature magiche ambientato nel XVII secolo. Altra particolarità della serie è la vocazione al femminile che si riscontra nella trama, nel cast ma anche dietro le quinte con Francesca Comencini (Gomorra), Susanna Nicchiarelli (Nico) e Paola Randi (Tito e gli Alieni) che si sono occupate della regia e Francesca Manieri (Il Miracolo), Laura Paolucci (L'amica geniale) e Vanessa Picciarelli (Bangla) della sceneggiatura.

Adattamento del romanzo Le Città Perdute. Luna Nera di Tiziana Triana, prodotto da Fandango, Luna Nera racconta una storia di streghe e riti magici in un passato lontano. Come si legge nella sinossi ufficiale, dopo la morte di un neonato Ade, una levatrice di 16 anni è accusa di stregoneria. Per questo è costretta a fuggire dal villaggio trovando rifugio in una comunità di donne che vive al limitare del bosco. Sarà costretta a fare una scelta, restare con Pietro, figlio del capo dei Benadanti, i cacciatori di streghe, o seguire il proprio destino che rappresenta però una minaccia per il suo mondo.

Ade è interpretata da Antonia Fotaras mentre Pietro è Giorgio Belli. Nel cast troviamo anche Giada Gagliardi (Valente), Adalgisa Manfrida (Persepolis), Manuela Mandracchia (Tebe), Lucrezia Guidone (Leptis), Federica Fracassi (Janara), Barbara Ronchi (Antalia), Gloria Carovana (Cesaria); Giandomenico Cupaiolo (Sante), Filippo Scotti (Spirto), Gianmarco Vettori (Nicola), Aliosha Massine (Benedetto), Nathan Macchioni (Adriano), Roberto De Francesco (Marzio Oreggi), Martina Limonta (Segesta), Giulia Alberoni (Petra), Camille Dugay (Aquileia), e Gaetano Aronica (padre Tosco).

Le riprese sono durate 16 settimane e si sono svolte tra Cinecittà, dove sono stati ricostruiti gli ambienti del XVII secolo e altre location intorno a Roma, da Canale Monterano al borgo di Celleno e il castello di Montecalvello, appartenuto all'artista parigino Balthus. A far da sfondo alla serie anche il Parco degli Acquedotti di Roma situato vicino agli studi di Cinecittà, Sorano, Sutri e la Selva del Lamone.

  • shares
  • Mail