Propaganda Live, Zoro intervista e non riconosce Giancarlo Previati. Corretto dalla Var

Propaganda Live va a Venezia dopo la mareggiata. Tra i tanti intervistati c'è anche l'attore Giancarlo Previati che però non viene riconosciuto da Bianchi. Il conduttore corretto in extremis dalla Var

Diego Bianchi intervista Giancarlo Previati senza riconoscerlo. All’interno di un lungo servizio dedicato alla grave mareggiata di Venezia, il conduttore di Propaganda Live ha intercettato anche l’attore padovano, colpito dall’alluvione sull’isola di Pellestrina.

Un lungo racconto nel perfetto stile del programma. Bianchi – incuriosito da diversi tombini dedicati a Paolo Cirino Pomicino – ha chiesto lumi ad un residente del posto, Previati appunto, senza riconoscere chi aveva di fronte. L’attore è stato quindi trattato come un cittadino normale e lo stesso Previati si è comportato da tale, fornendo il suo nome (senza cognome) solo al momento dei saluti, su esplicita richiesta di Zoro.

La trasmissione più social della tv ha però ben presto fatto i conti con una sorta di legge del contrappasso. In pochissimi minuti infatti la rete si è riempita di avvertimenti.

La Var ha pertanto riscoperto il suo senso originario anche in televisione. Come nel calcio, la segnalazione di un occhio esterno ha corretto in corsa gli errori dei protagonisti. In questo modo, l’ultimo atto di Propaganda Live ‘aperto’ al pubblico a casa è stato utile a mettere una pezza ad una distrazione di Bianchi, che ha riconosciuto la gaffe.


Attore di teatro, cinema e televisione, Previati ha preso parte a decine di fiction, tra cui Linda e il brigadiere, Orgoglio, Intelligence, Ris 3, Benvenuti a tavola e Come un delfino. Sul grande schermo è stato invece visto in Ravanello pallido, Mi fido di te e persino in The Tourist, dove interpretava il capo della sicurezza del Gala Dalla Pietà. Ma il pubblico se lo ricorda soprattutto per essere stato il dottor Davide Accardi nella soap Centovetrine.

  • shares
  • Mail