Clive Owen sarà Bill Clinton in Impeachment: American Crime Story sul caso Lewinsky

American Crime Story: Impeachment racconterà le implicazioni giudiziarie dello scandalo Clinton-Lewinsky

Mentre le udienze per il possibile Impeachment dell'attuale Presidente Donald Trump stanno conquistando il pubblico americano, facendo registrare alti ascolti, un'altra messa in atto d'accusa di un Presidente della storia americana recente, approderà presto in tv. Infatti dopo O.J. Simpson e il caso Versace, American Crime Story, l'antologia ideata da Ryan Murphy per FX racconterà il caso Monica Lewinsky - Bill Clinton, che portò alla richiesta di Impeachment per l'allora presidente.

A interpretare il Presidente Bill Clinton è stato scelto Clive Owen, attore nominato all'Oscar per Closer, visto in tv in The Knick e che sarà protagonista anche della miniserie Lisey's Story di Apple con Julianne Moore prodotta da J.J. Abrams.

Owen troverà nella serie Sarah Paulson che vestirà i panni di Linda Tripp, la donna che registrò le conversazioni di Monica Lewinsky interpretata nella serie da Beanie Feldstein, mentre Annaleigh Ashford sarà Paula Jones. La miniserie, che vedrà Lewinsky nei panni di produttrice, è scritta da Sarah Burgess e prodotta dalla squadra di Murphy composta da Nina Jacobson, Brad Simpson, Brad Falchuk e la stessa Paulson.

Come i precedenti capitoli di American Crime Story, anche Impeachment è tratto da un libro, nello specifico da A Vast Conspiracy: The Real Story of the Sex Scandal That Nearly Brought Down a President scritto da Jeffrey Toobin, già autore del libro usato per la prima stagione incentrata sul caso OJ Simpson.

Le riprese di Impeachment, prodotto da Fox 21 e in onda su FX (ma in parallelo negli USA anche in streaming su Hulu diventata la casa dello streaming per il canale in seno al gruppo Disney) inizieranno a marzo e al momento il debutto della serie è previsto per il 27 settembre 2020, un mese prima delle elezioni Presidenziali.

In una recente intervista Ryan Murphy ha però voluto specificare che la data potrebbe cambiare visto che era stata scelta quando le riprese erano previste per febbraio. L'inizio delle riprese è però slittato a causa del film Netflix Prom con Meryl Streep e Nicole Kidman di cui Murphy è regista, ma anche per il tempo di cui Sarah Paulson ha bisogno per diventare Linda Tripp.

Naturalmente ora l'attesa è tutta sul nome che sarà scelto per il ruolo di Hillary Clinton.

  • shares
  • Mail