Chi sono i personaggi de La Caccia. Monteperdido?

Megan Montaner, l'attrice spagnola molto conosciuta anche in Italia (l'abbiamo vista quest'estate protagonista di Lontano da te) torna su Canale 5 con un nuovo ruolo. E' lei, infatti, a guidare il cast de La Caccia. Monteperdido, nuova serie tv iberica in onda da domani, domenica 10 novembre 2019.

La serie, tratta dal best-seller di Agustín Martínez, è un thriller che indaga sul mistero della scomparsa, avvenuta cinque anni prima rispetto alla partenza del racconto, di due giovani ragazze. Quando una di queste viene ritrovata, parte la caccia, appunto, a coloro che hanno rapito lei e la sua amica ed alla verità.

Una caccia che vedrà coinvolte le autorità, ma anche gli abitanti dell'immaginario paese di Monteperdido, circondato dalla natura dei Pirenei. Tra Guardia Civil, forze dell'ordine locali e familiari, tutti sono coinvolti nel mistero e nella sua risoluzione.

Sara e Santiago, da Madrid per "la caccia"


Come detto, la serie parte quando Ana Montrell (Carla Dìaz), scomparsa cinque anni prima con l'amica Lucia Castàn (Ester Exposito), viene ritrovata in stato di incoscienza. Una notizia che riapre il caso, e che vede arrivare da Madrid i due protagonisti.

Una è Sara Campos (la Montaner): referente dell'Unità Centrale Operativa della Guardia Civil, è una donna ossessionata ed empatica, che sarà costretta, per via del caso, a dover rivivere alcuni traumi passati. L'altro, invece, è Santiago Bain (Francis Lorenzo), capo dell'Uco, uomo molto professionale, di fronte ad uno dei casi più difficili della sua vita. Non ha una famiglia, se non la stessa Sara, che considera come una figlia.

Nel loro lavoro, i due saranno aiutati da Victor Gamero (Alain Hernandez), capo della Polizia di Stato e della caserma di Monteperdido. Un uomo molto socievole, che però si scontrerà all'inizio proprio con Sara, anche se l'uno avrà bisogno dell'altra.

Ana e Lucia, le due ragazze scomparse


Cinque anni prima dell'inizio della serie, due amiche scompaiono nel nulla, senza trovare alcun indizio. Nel presente, ricompare una delle due, ovvero Ana Montrell, in stato di incoscienza e con una commozione celebrale. Portata in ospedale, Ana cerca di ricordare dove sia stata e chi l'abbia rapita, ma ha dei ricordi vaghi. Sara e Santiago, però, intuiscono che sta nascondendo qualcosa.

Di Lucia, invece, continua a non esserci nessuna traccia. La giovane è scomparsa insieme ad Ana, creando un vuoto incolmabile nella sua famiglia, anch'essa inevitabilmente coinvolta nel ritorno a casa di Ana.

Le famiglie


Il ritorno di Ana scuote le famiglie delle due ragazze, le cui vite sono cambiate dopo la loro scomparsa. Alvaro (Pablo Derqui) è il padre di Ana, l'unico indagato ai tempi delle ricerche. Professore di scienze, si è trasferito in un paese vicino a Monteperdido dove lavora in un'agenzia di escursioni turistiche. La madre della giovane, Raquel Mur (Bea Segura), si è separata da Alvaro proprio dopo la scomparsa della figlia: ora ha un negozio che si occupa di ristrutturazioni di casa ed ha una relazione con il giovane operaio con cui lavora.

Joaquin (Jorge Bosch), infine, è il padre di Lucia. Appartenente ad una famiglia ricca della provincia, ha un'azienda di trasporti che sta per fallire perché ha impiegato tutte le sue risorse nel creare una Fondazione per non dimenticare la figlia. Vuole scoprire la verità a tutti i costi e mette in dubbio il lavoro della Polizia.

  • shares
  • Mail