Viva RaiPlay, Netflix ironizza sulle somiglianze tra le piattaforme (e Fiorello risponde)

Netflix ha fatto su Twitter l'in bocca al lupo a Fiorello per Viva RaiPlay, non senza osservare qualche somiglianza tra la nuova piattaforma e la propria. E Fiorello ha replicato con ironia

A poche ore dal debutto di Viva Raiplay, a smuovere un po' le acque ci pensa Netflix, chiamato in causa da tutti quelli che, in questi giorni in cui ha debuttato la nuova release della piattaforma streaming della Rai, hanno osservato qualche somiglianza proprio con il colosso dello streaming on demand.

Lo avevamo notato anche noi nei giorni scorsi: il nuovo RaiPlay, nel rinnovarsi, non ha potuto fare a meno di ispirarsi a chi ha lanciato nel mondo una nuova modalità di fruizione dei propri contenuti, dando il via ad una vera e propria guerra tra piattaforme.

RaiPlay, nato nel 2016 prendendo il posto di Rai.tv, aveva bisogno di una "spolverata", e quale migliore occasione del nuovo programma di Fiorello? Così, dal 30 ottobre scorso gli utenti registrati (in tutto, ad oggi, sono ben 12,4 milioni) e non possono godere di una nuova interfaccia.

Come detto, le somiglianze con Netflix ci sono: forse erano inevitabili, forse si poteva imprimere una maggiore personalizzazione. Netflix, tramite i suoi social media italiani, ha deciso di prendere la questione alla leggera, ironizzando direttamente con Fiorello sulle somiglianze, seppur facendone mai riferimenti diretti.

"Ciao @Fiorello, in bocca al lupo per #VivaRaiPlay", esordisce il social media manager di Netflix, "e se ti serve una intro usa pure il nostro Tu Dum senza problemi". Il riferimento è al jingle sonoro che introduce ogni produzione originale Netflix, diventato un vero marchio di fabbrica riconoscibile da chiunque utilizzi la piattaforma.

La risposta di Fiorello non si è fatta desiderare.

Lo showman non ha fatto altro che prendere il bumper di Netflix e caricarci sopra, al posto del "Tu Dum", la coda della sigla del suo nuovo programma.

"Amiamo i crossover", è la replica di Netflix, che con il logo di Viva RaiPlay trasformato in Viva Raiflix cerca di rispondere a tono. "Siete sempre nei miei pensieri", replica Fiore. Netflix, allora, lancia la proposta:

"Adesso il nostro sogno è sentire un Tu Dum fatto da te!": la sfida è stata lanciata, chissà che il debutto di Viva RaiPlay (in onda da questa sera, 4 novembre 2019, alle 20:30 sia su Raiuno che su RaiPlay, così come sarà fino a venerdì) non serva a rispondere in diretta.

  • shares
  • Mail