Prima dell'alba: sottile, variopinta e tenera è la notte

Le anticipazioni e la diretta della prima puntata del nuovo ciclo di puntate della trasmissione di Rai 3 dedicata al mondo della notte

A Salvo Sottile piace il ruolo del flâneur notturno. A bordo della sua automobile, in giro per le città di Italia per scoprire i segreti di chi lavora con il buio e dorme con il sole. Accompagnato dalle note di una playlist decisamente rock, il giornalista abbandona lo studio di Mi manda Rai Tre e i toni accomodanti della televisione di servizio del mattino per tornare a vivere da cronista tra le strade, lì dove si è formato professionalmente. Prima dell'alba.

Dai cantieri navali che devono rimanere aperti a ciclo continuo, alle riunioni a domicilio per la vendita di sex toys, Sottile risulta a suo agio nei panni di narratore del mondo occulto della notte, qualunque sia la situazione in cui si ritrova. Più o meno comune. Rimanendo sempre un passo indietro ai suoi ospiti, pur manifestando coinvolgimento concreto per le loro occupazioni, il conduttore resta fedele al doppio spirito della trasmissione, raccontare le tenebre e smontarne i pregiudizi.

Una missione, sui cui binari riconduce anche gli invitati più fuori tema che iniziano ad affollare le fila degli ospiti di puntata. Per quanto vivo, il mondo della notte è pur sempre dominato da Morfeo e le professioni intriganti da portare sul piccolo schermo iniziano a scarseggiare. Il tramonto lascia spazio sempre più di frequente a un buio obbligato di una cava senza energia elettrica o di una stanza da letto, regno dell'autoerotismo. Ciò nonostante, il giornalista sa individuare sempre la chiave lirica, ma contemporaneamente sudicia, da ragazzo di vita, per farsi poeta urbano e descrivere con sapienza e rapidità realtà poco comuni, come piccoli affreschi in un cielo stellato. Sa vendersela bene perché Sottile è la notte, in tutti i sensi.

  • 23.18

    Con otto minuti di ritardo, parte la prima di Prima dell'alba. Nell'anteprima, tutti i volti che Salvo Sottile incontrerà nella puntata. I primi operai sono quelli che animano il porto di Livorno. Negli stabilimenti si costruiscono giga yacht, anche e soprattutto di notte.

  • 23.24

    Salvo Sottile aiuta un operaio con la verniciatura di uno degli interni dell'imbarcazione. Poi, sulle note di Johnny B. Goode, il giornalista scende a Napoli. Nessun quadretto da cartolina: Sottile scende nella Galleria Borbonica.

  • 23.37

    Il conduttore incontra Gianluca, l'archeologo che ha scoperto la Galleria e ne ha ripercorso la storia nei decenni. "Una Pompei del Novecento, un museo dimenticato e riscoperto", che ha conosciuto guerre, epidemie e rivoluzioni.

  • 23.33

    Più che lo spirito della notte, la scoperta della galleria ha a che fare col buio. L'archeologo scopritore ricorda il buio avvolgente delle prime esplorazioni, rotto dalla luce trovata dietro ad un vecchio quadro elettrico. "Luce, luce!"

  • 23.36

    Salvo Sottile fa visita ai medici vittime delle aggressioni di parenti e amici dei pazienti. Il fenomeno della violenza nei confronti del personale medico-sanitario è in terribile crescita e a Napoli, dove Sottile rimane anche per questa terza storia, segna uno dei record nazionali.

  • 23.38

    "Nessuno tocchi Ippocrate" è la pagina Facebook creata da Manuel, medico che lavora sulle ambulanze ed è stato vittima di aggressione. La troupe di Prima dell'alba lo segue durante il servizio.

  • 23.41

    Altro testimone è un autista di un'ambulanza, aggredito da una flotta di motociclisti, che lo hanno sequestrato per un intervento in un incidente. Parla anche una dottoressa, picchiata dai parenti di una donna deceduta.

  • 23.47

    Dai codici rossi napoletani, alle luci rosse genovesi. Salvo Sottile incontra una consulente di prodotti per il benessere sessuale di donne e uomini, una rappresentante di sex toys che organizza riunioni in casa. Dai Tupperware alle vulve eco-didattiche e ai lubrificanti.

  • 23.55

    Il viaggio di Salvo Sottile si conclude nelle cave di marmo di Carrara, al fianco dei cavatori che si occupano di estrarre il materiale prezioso, quello con cui i grandi artisti come Michelangelo hanno realizzato le loro meraviglie.

Da lunedì 21 ottobre alle 23.10 su Rai3, torna l’appuntamento settimanale con Prima dell’alba, il programma on the road con Salvo Sottile, prodotto da Stand by Me, alla scoperta dell’Italia notturna, quella di chi comincia a vivere quando gli altri vanno a dormire. Il giornalista siciliano imposta la sveglia col sole che tramonta per farsi esploratore del mondo delle tenebre, intimamente animato da storie talvolta straordinarie nella loro buia quotidianità, ignorate da chi dorme sotto le lenzuola. Cinque puntate inedite, durante le quali Salvo Sottile punterà la torcia su lavori e missioni che vivono dalla tarda serata al primo raggio del sole nascente. Tvblog seguirà la prima puntata della trasmissione in live-blogging, diretta a cui seguirà la consueta recensione.

Prima dell'alba, anticipazioni della prima puntata di lunedì 21 ottobre 2019


Sarà il porto di Livorno il palcoscenico della prima storia della puntata di esordio della stagione. Salvo Sottile conoscerà tra le banchine i manovali dei cantieri navali che si occupano della realizzazione di yacht giganti per sceicchi e grandi magnati. Dalla Toscana scenderà nei sotterranei di Napoli, dove esplorerà insieme a un geologo la Galleria Borbonica progettata da Ferdinando II, prima via di fuga, poi rifugio durante la Seconda Guerra Mondiale e deposito giudiziario fino agli anni '60. Tornando in superficie, il conduttore andrà a conoscere Manuel, fondatore della pagina "Nessuno tocchi Ippocrate", a difesa di medici e infermieri vittime di violenza da parte di parenti e amici dei loro pazienti. Poi sarà la volta dell'incontro con Golden, a Piacenza, che gira il Nord Italia in qualità di rappresentante e venditrice porta a porta di sex toys per donne, alle quali propone riunioni nelle case. La puntata si chiuderà con una visita alle cave di marmo di Carrara, dove da secoli gli operai si espongono al rischio e alla fatica per portare avanti un'economia locale dal respiro internazionale

Prima dell'alba, il programma


“Prima dell’Alba” è un format originale Stand by Me di Simona Ercolani. A cura di Claudio Moretti, scritto da Coralla Ciccolini, Luca De Risi e Olivia Bernardini, Giulia Soi, con la consulenza di Salvatore Merlo. Regia di Daniele Babbo, Produttore Esecutivo Stand by Me Gregory J. Rossi, Produttore Esecutivo Rai Laura Fusco.

Prima dell'alba, second screen


Prima dell'alba è visibile su RaiPlay, in diretta e in differita nella libreria del portale. Per commentare su Twitter la trasmissione, l'hashtag ufficiale è #primadellalba.

  • shares
  • Mail