Baby 2 e la frase 'la sciogliamo nell'acido?', il regista si difende: "Gergo di ragazzine è anche più spinto"

La battuta pronunciata nel primo episodio da Ludovica (Alice Pagani) rischia di far discutere. Ecco come si difendono (preventivamente) regista, attrice e produttore

Nel primo episodio della seconda stagione di Baby, che Blogo ha avuto modo di visionare in anteprima e che sarà disponibile su Netflix a partire da venerdì prossimo, 18 ottobre, Ludovica, interpretata da Alice Pagani, chiede a Chiara (Benedetta Porcaroli) "la dobbiamo sciogliere l’acido?", con riferimento all'ex ragazza di Damiano (Riccardo Mandolini). Una battuta che potrebbe scatenare polemiche, considerando che la odiosa pratica è negli ultimi anni sempre più associata ai troppi casi di femminicidio avvenuti nel Paese.

Interpellato sulla questione, il regista della serie Andrea De Sica (al suo fianco nella seconda stagione c'è Letizia Lamartire, ha provato a minimizzare il caso, sottolineando come Baby abbia l'aspirazione di essere credibile e realistica e facendo notare che "il gergo delle ragazzine nella vita quotidiana è anche più spinto". Dal canto suo la Pagani ha spiegato che la battuta in questione non era inizialmente prevista nel copione e che è stata "improvvisata" su sua iniziativa in accordo col regista, così come altri passaggi o riferimenti.

Anche il produttore Nicola De Angelis (Fabula Pictures) ha provato a buttare acqua sul fuoco, osservando come tutti i personaggi della serie utilizzino un gergo molto realistico, che include anche parole comunemente considerate offensive come "frocio".

Basteranno queste precisazioni per evitare che la polemica divampi?

  • shares
  • Mail