Vivendi chiede ai danni a Mediaset per Media for Europe

L'udienza è fissata per il 10 gennaio 2020.

Ennesimo nuovo capitolo dello scontro tra Mediaset e Vivendi a poche settimane dal via libera alla nascita di Media for Europe (MfE), il primo progetto di televisione paneuropea. Stando a quanto scrive il Corriere della Sera, nella giornata di ieri il Biscione ha ricevuto l'atto di citazione in cui i francesi chiedono al tribunale di Milano di annullare la deliberazione approvata dall'assemblea.

Il gruppo di Vincent Bollorè, azionista con il 29% dei diritti di voto di Mediaset, di cui il 19,9% sterilizzato nella Simon Fiduciaria su ordine di Agcom, chiede anche di annullare le delibere assunte dal cda di Cologno Monzese con le quali "è stato impedito a Simon Fiduciaria di esercitare i diritti amministrativi", oltre ad accertare e dichiarare che Vivendi è la legittima titolare e può esercitare tutti i diritti patrimoniali e amministrativi, collegati alla propria quota del 9,61% in Mediaset, e in più "può istruire istruzioni di voto a Simon".

Infine nell'esposto Vivendi chiede di accertare e dichiarare che Fininvest esercita attività di controllo su Mediaset e di condannarle a risarcire i danni subiti e subendi. Per l'udienza occorrerà aspettare il 10 gennaio 2020.

 

 

.

  • shares
  • Mail