Stranger Things 4 si farà, l'annuncio di Netflix con un teaser (Video)

Netflix ha annunciato la quarta stagione di Stranger Things con un teaser che anticipa la novità di un cambio location rispetto alle prime tre stagioni

"Non siamo più a Hawkins". Cinque parole che in pochi secondi hanno scatenato teorie ed ipotesi: tanto basta, per una serie fenomeno come Stranger Things, il cui rinnovo per una quarta stagione (assolutamente non una sorpresa, ma non ancora annunciata, come nello stile di Netflix) è stato confermato quest'oggi con un teaser che ci fa immergere nuovamente nelle atmosfere del Sottosopra.

Come potete vedere nel video in alto, il logo della serie, accompagnato questa volta dal numero 4, viene catapultato nella dimensione che i fan dello show ormai conoscono bene, una versione tetra e buia di Hawkins (ce lo dice il cartello a destra) in cui il logo stesso viene catturato e "spento" dalle presenze inquietanti che i protagonisti hanno già affrontato in passato.

Quindi, a fine teaser, la frase che vi abbiamo riportato. Anche questa, però, non sembra essere una sorpresa: poco dopo l'uscita della terza stagione, il luglio scorso, i creatori della serie Ross e Matt Duffer avevano già anticipato che una quarta stagione avrebbe dovuto cercare direzioni differenti rispetto alle prime tre. "La cosa più importante che faremo sarà quella di aprirci un po' di più", aveva detto Matt Duffer, "non solo in termini di portata e di effetti speciali, ma anche nel permetterci storyline al di fuori di Hawkins".

D'altra parte, la fine della terza stagione andava proprio a fornire agli autori questa opportunità.

Attenzione: spoiler

Nel finale di Stranger Things 3, infatti, dopo l'ennesima battaglia vinta, ma addolorati per la (presunta) morte di Hopper (David Harbour), Joyce (Winona Ryder) e Will (Noah Schnapp) decidono di lasciare l'Indiana, e di portare con loro Undici (Millie Bobby Brown), lasciando il resto dei protagonisti ad Hawkins.

"I fratelli Duffer hanno affascinato gli spettatori di tutto il mondo con Stranger Things, siamo entusiasti di rafforzare ulteriormente il nostro legame", ha commentato a seguito del rinnovo Ted Sarandos, Chief Content Officer di Netflix. "La loro vivida immaginazione darà vita a nuovi film e serie tv, che siamo certi i nostri utenti adoreranno. Non vediamo l'ora di vedere cosa avranno in serbo per noi una volta usciti dal Sottosopra".

"Siamo entusiasti di continuare la nostra avventura con Netflix", hanno aggiunto i fratelli Duffer. "Ted Sarandos, Cindy Holland, Brian Wright e Matt Thunell hanno dato una grande opportunità al nostro show, cambiando per sempre la nostra vita. Dal nostro primo incontro sino al lancio di Stranger Things 3, l'intero team di Netflix è stato a dir poco sensazionale, fornendoci il supporto e la libertà creativa che abbiamo sempre sognato. Non vediamo l'ora di raccontare nuove storie insieme, iniziando, ovviamente, con il viaggio di ritorno a Hawkins!".

Hawkins, insomma, non sparirà del tutto (e non potrebbe essere altrimenti), ma Stranger Things 4 racconterà dell'altro, un po' seguendo anche la crescita degli stessi protagonisti, ormai non più dei bambini. Ed a proposito di crescita, quella professionale dei Duffer proseguirà con Netflix, dal momento che hanno siglato un accordo pluriennale con la piattaforma di streaming per la creazione di nuove serie tv e progetti esclusivi. Un modo per prepararsi anche a salutare Stranger Things, che a detta degli autori stessi non potrà durare per sempre.

  • shares
  • Mail