X Factor, i live si spostano a Monza, ecco il nuovo 'studio' del talent di Sky

Il trasloco arriva dopo il mancato rinnovo dell’autorizzazione al teatro Ciak di Milano da parte di Palazzo Marino e il sequestro della struttura provvisoria di viale Puglie avvenuto un paio di settimane fa

Dopo 60 mila chilometri percorsi in giro per l'Italia e l'Europa alla ricerca di nuovi talenti, X Factor ha scelto il Palazzetto dello sport di Monza per la sua ultima tappa, la più importante, quella dei live che vedrà i quattro giudici, Malika Ayane, Mara Maionchi, Samuel e Sfera Ebbasta e il conduttore Alessandro Cattelan impegnati nella fase più difficile della gara, quella delle esibizioni dal vivo. Il talent, così, abbandona Milano, dopo il mancato rinnovo dell’autorizzazione al teatro Ciak (che ha ospitato le ultime due edizioni) da parte di Palazzo Marino e il sequestro della struttura provvisoria di viale Puglie avvenuto un paio di settimane fa.

Da oggi la grande macchina produttiva dello show si sposta nella cittadina per dare il via ai lavori in vista del primo live, che debutterà su Sky il 24 ottobre alle 21.15.

A Monza, per "trasformare" la struttura, arriveranno 300 persone per il montaggio di palco, che avrà una superficie calpestabile di ben 800 metri quadrati, e 200 persone di crew. Monteranno 1,5 km di americane, più 250 mq di ledwall - di cui 200 metri quadrati movimentati tramite software su binari e sistema di pompe idrauliche - e 4 pedane di 8,5 x 2 metri ciascuna, automatizzate con software custom.

Un allestimento che prevederà 50 metri di binari telecamere, 30 metri di binari telecamere remotati, 15 telecamere - di cui una Dynamicam volante - 20 chilometri di cavi, 20 motori a velocità variabile, 40 metri di sipari per ingresso scene, 18 motori kinesys per movimentazione del tetto con 70 luci motorizzate e 500 metri di scena luminosa.

  • shares
  • Mail