Morgan: "Neanche i miei amici Freccero, Dall'Orto, Dallatana sono riusciti a darmi un programma"

Il direttore di Rai 2 tuttavia ha affidato all'ex frontman dei Bluvertigo gli speciali condotti su Freddie Mercury e David Bowie.

Nessun impegno televisivo in vista per Morgan per ora in questa stagione televisiva, bensì via etere su Rai Radio Due con Cantautoradio, una trasmissione in onda alle 22 per otto sabati nella quale Marco Castoldi racconta i cantautori, da Fabrizio De Andrè a Luigi Tenco.

Nella scorsa stagione Morgan era tornato in video come coach in The Voice of Italy, ma l'ex frontman dei Bluvertigo non ha mai avuto un programma da condurre in solitaria in Rai, come ha raccontato a Il Messaggero:

"La Rai è un ambiente sano: è molto più professionale di tutti i privati messi assieme. Quelli fanno solo clientelismo, senza meritocrazia. Però non mi danno un programma tutto mio: neanche i miei grandi amici direttori, come Campo Dall'Orto, Dallatana o Freccero sono riusciti a farmi lavorare. Secondo me mi sopravvalutano".

In realtà l'accusa a Carlo Freccero risulta un po' ingenerosa, dal momento che il direttore di Rai2 gli ha affidato Freddie - Speciale Freddie Mercury Ziggy, Morgan racconta David Bowie nel giugno scorso (anche se da quest'ultimo ha poi preso le distanze).  A chi lo accusa di avere un carattere difficile, Morgan risponde:

"Girano un sacco di voci su di me. Dicono che sono inaffidabile, che faccio scenate: falsità".

Ecco come si vede invece il cantante:

"Sono una persona docile e collaborativa. Soprattutto, quando lavoro sono uno stacanovista".
  • shares
  • Mail