Una serata per Moana Pozzi su Iris a 25 anni dalla scomparsa

15 settembre 1994 - 15 settembre 2019: la rete tematica free di Mediaset ricorda l'attrice hard con una programmazione ad hoc

Era il 15 settembre 1994 quando Moana Pozzi, una delle icone dell'erotismo più popolari della storia cinematografica italiana, veniva a mancare alla sola età di 33 anni in una clinica di Lione per un tumore al fegato.

A 25 anni dalla drammatica morte il canale tematico Mediaset Iris (diretto da Marco Costa) vuole rendere omaggio all'attrice genovese omaggiandola con un'intera serata. Si parte alle 21:15 con la pellicola in prima visione assoluta Amami diretta da Bruno Colella, sceneggiatore con Giovanni Veronesi, ed un cast di grandi caratteristi composto da Novello Novelli, Carlo Buccirosso, Flavio Bucci, Carlo Monni ed i musicisti Edoardo Bennato e Tony Esposito.

La commedia vede Tullio Venturini (interpretato da Novello Novelli) e sua figlia, Anna (Moana), che fa l'attrice. Il pensionato, vedovo, è anche l'unico in paese a non sapere che la ragazza lavora nel mondo del porno.

A seguire, alle 23:30 sarà la volta di uno special intitolato Moana Pozzi: storia di una diva che raggrupperà diversi tratti della sua carriera passata fra il piccolo schermo e il cinema, ambienti dove l'attrice ha manifestato sempre la sua totale voglia di libertà, la sensualità, l'intelligenza e la maturità.

Vedremo brandelli di un'intervista concessa al Maurizio Costanzo Show (seduta di fianco ad un compiaciuto Achille Bonito Oliva), da Giuliano Ferrara ne L’istruttoria, da Maurizio Mosca in L'appello del martedì, da Raimondo Vianello che condusse Il gioco dei nove, da Silvana Giacobini in Gente comune, da Gerry Scotti ospite di Candid Camera Show e da Raffaella Carrà ne Il Principe azzurro del 1989, dove fu protagonista di un sensuale spogliarello.

  • shares
  • Mail