Magda: la mia cucina sexy - Chi è Magda Gessler, la chef polacca più famosa della tv

Soltanto nel 2019, Magda Gessler ha dichiarato di possedere 2 pasticcerie, 2 ristoranti tipici polacchi, 12 franchising, e 3 nuove aperture a Lodz.

Viene definita dal New York Times come "una combinazione di Martha Stewart, Gordon Ramsay e Nigella Lawson", e nel suo paese d'origine, la Polonia, è considerata una degli chef più preparati e famosi della nazione. Stiamo parlando di Magda Gessler, anche se il suo nome è Magdalena, la cuoca sexy di Food Network, in onda ogni domenica alle 14:45 sul canale 33 del digitale terrestre.

Con il suo programma Magda: la mia cucina sexy, racconta di ricette a suo dire italo-polacche in tv, e con la sua simpatia sta riuscendo a conquistare anche l'attenzione e l'affetto dei telespettatori italiani. Ad avvicinarla al nostro Bel Paese, le origini di suo padre, Mirosław Ikonowicz, di origine italo-polacca, e della sua nonna materna, nata a Venezia.

Ma, per chi ancora se lo stesse domandando, chi è davvero Magda Gessler?

Sicuramente una cuoca internazionale, nata da madre russa ma cresciuta a Madrid. Negli anni '80 sposa un giornalista tedesco, col quale andrà a vivere in Germania. Il marito, però, scompare prematuramente e Magda rimane vedova. Decide quindi di far ritorno alla sua terra natia, la Polonia, dove dopo qualche anno incontrerà il suo secondo marito, anche padre dei suoi figli, il ristoratore Piotr Gessler, col quale inizierà ad occuparsi di cucina, passione tramandatale dalla mamma sin da quando era piccina.

Negli anni, Magda ha aperto decine di ristoranti in Polonia, e da Piotr ha avuto due figli, Tadeusz e Lara. Il suo matrimonio con il ristoratore, però, non è andato a buon fine. I due hanno divorziato e Magda è ora impegnata con un noto chirurgo canadese che vive a Toronto, a sua volta di origini polacche, Waldemar Kozerawski.

Ciò che, però, l'ha davvero resa famosa in tutto il mondo è stato il suo approdo in tv. La sua carriera televisiva comincia nel 2010 in Polonia, dove per la rete Food Network della nazione approda con Kitchen Revolution, una versione femminile del format Cucine da incubo di Gordon Ramsay che le fa riscuotere immediatamente un grandissimo successo di pubblico, anche e soprattutto online. Come riportato dal magazine polacco Ufukiera, con il suo format riesce a raggiungere il record di quattro milioni di streaming settimanali sul portale web del canale, segnando così un vero e proprio record di share per la tv del suo paese. Da lì, la sua carriera non si è più arrestata ma la sua fama, al contrario, ha iniziato a crescere e a permetterle di aprire oltre 12 franchising con catene alberghiere e di ristorazione polacche.

Solo nel 2019, in Polonia è arrivata a possedere e a dirigere due pasticcerie, due ristoranti tradizionali polacchi, 12 franchising con altrettanti ristoranti in Polonia che hanno deciso di servire un suo personalissimo menù ai propri clienti (menù supervisionato da lei ogni settimana), oltre a tre nuovi ristoranti a Lodz, inaugurati il dicembre scorso; Polka, ristorante tipico polacco, MG EAT, un fast food luxury, e Marcello, un ristorante italiano che Magda ha voluto aprire in memoria della sua nonna materna, originaria di Venezia (la mamma di Magda, come già detto, era però russa poiché cresciuta in Russia e nata da mamma italiana e papà russo).

"Quando avevo sei anni, pensavo di essere una principessa. Già allora sapevo di essere diversa dalle altre, di essere più speciale, e sapevo che avrei potuto ottenere tutto ciò che desideravo" ha spiegato in una lunga intervista rilasciata al New York Times qualche tempo fa. Se in tanti la amano, sono però in molti a criticarla proprio per il suo ego smisurato, che nel mondo dello spettacolo polacco l'ha resa un personaggio noto anche e soprattutto per questo, sicuramente controverso.

E se nel suo programma Magda: la mia sexy cucina in onda su Food Network la vediamo sempre abbigliata in modo estroverso e coloratissimo, con capigliature degne della più famosa serie televisiva degli anni '90 La Tata, è proprio scoprendo la sua carriera lavorativa che scopriamo, in realtà, che Magda sia una vera imprenditrice di successo, con decine di ristoranti di proprietà e una cultura culinaria non da poco. Ciò che dovrebbe ancor più sorprendere, inoltre, è il fatto che in Polonia - come raccontato sempre dalla stessa Magda al magazine Ufukiera, la cultura del cibo sia ancora molto bassa, cosa che nell'apertura dei suoi ristoranti non le ha sicuramente facilitato le cose:

"Gordon Ramsay può dare consigli ai ristoratori su quale marca di Amaretto sia migliore, io no. In Polonia abbiamo ancora tanto da migliorare in fatto di cucina, perciò a me tocca spiegare ad uno chef perché il burro sia meglio della margarina. [...] Il mio programma è diventato famoso in un paese, la Polonia, nel quale il buon cibo viene ancora legato soltanto alla tradizione e agli eventi religiosi. In Polonia, cenare in un ristorante la sera non è la normalità ma bensì qualcosa che si fa soltanto in occasioni veramente molto speciali e quindi molto di rado".

E secondo il giornalista del New York Times, John Borrell, che l'ha intervistata, il vero segreto del successo internazionale di Magda è stato quello di essere riuscita ad allontanarsi dalla più pura cucina nazional-popolare:

"Se si vuole creare un impero della ristorazione, come quello che già lei possiede, bisogna sbizzarrirsi in fatto di cucina. Il suo più grande successo è stato quello di riuscire a sperimentare ai fornelli anche una cucina diversa da quella legata alla tradizione Polacca. Questo le ha garantito il vero successo".

Da poco, Magda ha anche aperto un nuovo ristorante a Toronto, dove attualmente vive il suo compagno. In Italia, la vediamo ogni domenica su Food Network, canale 33 del digitale, a partire dalle ore 14:45. Il programma, è anche visibile in streaming sul portale online di DPlay.

  • shares
  • Mail