Ryan Murphy prepara per Netflix A Chours Line e una serie con Ewan McGregor

Mentre The Politician arriverà a fine settembre, non si fermano i progetti in preparazione su Netflix di Ryan Murphy

"The New King of Television" così la storica rivista Time definisce Ryan Murphy, svezzato con serie come Popular e Glee e diventato icona della tv e dello streaming americano grazie a American Horror Story e alla sua versione Crime capace di portare premi alle sue star coinvolte e di creare di nuove stelle della tv e del cinema.

Murphy non sembra volersi fermare e nelle pieghe dell'articolo speciale che la rivista gli ha dedicato emergono altri tre progetti su cui starebbe lavorando all'interno del suo mega accordo da 300 milioni di dollari con Netflix. Un accordo non solo distributivo ma anche produttivo. Quindi se The Politician in arrivo il 27 settembre e la successiva Ratched legata all'infermiera di Qualcuno volò sul nido del cuculo rientreranno nel vecchio accordo con Fox 21, da quel momento in poi tutti gli altri progetti saranno interamente di e per Netflix, a partire da Hollywood con Patti LuPone e Holland Taylor. Questo non gli impedirà di portare avanti 911 per Fox, American Horror e Crime Story, Pose e chissà magari anche Feud, per FX.

Su Netflix Murphy riporterà la sua passione per il teatro il canto e per i musical con il film basato sullo spettacolo The Boys in the Band, con un film tratto dal musical The Prom con Meryl Streep e Nicole Kidman e con la novità appena annunciata di una miniserie in 10 episodi adattamento di A Chorus Line, famoso spettacolo di Broadway, che racconta i sogni di un gruppo di aspiranti ballerini.

Nel futuro del suo accordo con Netflix c'è anche Ewan McGregor che vestirà i panni del famoso stilista Halston nell'ennesimo nuovo progetto della piattaforma. E chissà se sarà girato prima o dopo la serie Disney+ in cui McGregor riprenderà i panni di Obi-Wan Kenobi.

Non solo fiction per il prolifico autore, sceneggiatore, produttore e regista. Su Netflix Ryan Murphy porterà anche la docu-serie A Secret Love dedicata a una coppia lesbo che si è rivelata in pieni anni '80 e un documentario in 10 parti dedicato a Andy Warhol che "tutti vedono come una sorta di regina, ma chi era veramente questa persona capace di creare tutte queste cose che ci hanno cambiato la vita?". Tra gli altri progetti c'è anche l'idea di fare qualcosa con Jessica Lange su Marlene Dietrich a Las Vegas negli anni '60 "ma sono così impegnato...quando potrò farlo?" ma indubbiamente è un altro progetto da tenere d'occhio e che prima o poi potrebbe arrivare.

Intanto per fare un po' d'ordine nel mondo di Murphy ricordiamo che il 18 settembre negli USA su FX partirà American Horror Story: 1984 e il 23 su Fox la terza stagione di 9-1-1 (entrambe in Italia nelle settimane successive su Fox e FoxLife rispettivamente) e infine il 27 settembre arriverà The Politician su Netflix. Insomma settembre è un mese "murphyiano".

  • shares
  • Mail