La Domenica Sportiva, troppo rigore. E non dal dischetto

Lo storico rotocalco di Rai Sport torna in concomitanza della prima domenica di campionato. Live dalle 23.00 e recensione della prima puntata.

"Io sono ancora qua, eh già". Se l'anno scorso, a canticchiare il ritornello di Vasco Rossi, era la Mara Venier tornata titolare di Domenica In, quest'anno è Paola Ferrari che può permettersi di fischiettare quelle note in coda al ritorno ad un'altra Domenica, quella Sportiva. Cinque anni di assenza, l'esperienza al Magazine della Champions e della Nazionale e ora di nuovo spalla a spalla con Jacopo Volpi, baluardo di Rai Sport. In uno studio che perde la tavola rotonda e conquista dei maxi-schermi che ne ampliano le dimensioni, la giornalista è regina assoluta della scena: scandisce i tempi, che pure restano lentissimi, stimola la discussione, dimostra esperienza e padronanza del mezzo televisivo.

Non che l'intervento della Ferrari, che prende il posto dell'accorta Giorgia Cardinaletti, risulti tuttavia sufficiente per mantenere il passo con l'avversario Tiki Taka, che offrirà sì al telespettatore una messinscena più rumorosa da bar dello sport, ma che serve insieme anche una buona dose di energy drink, che a tarda serata è quasi indispensabile. Anche quando si vuole spezzare la liturgia del giudizio tecnicissimo, sia pure con un commento su quei rapporti tra social e sport messi in luce da Alessandra D'Angiò, l'ospite chiamato a rispondere continua imperterrito a parlare su sé stesso, recuperando le fila di un discorso lasciato a metà minuti prima e spegnendo ogni possibilità di dibattito. Al confronto, sembra quasi che la replica di Sorgente di Vita che segue abbia la freschezza di una varietà del venerdì. A contribuire alla macchinosità della trasmissione, la presenza in studio di massimi esperti di calcio, ma che non brillano per retorica pungente. Commenti ad una corda, che suona melodie celestiali, ma pur sempre ad una corda. Niente accordi né disaccordi. E infatti te li scordi.

In un'intervista a Repubblica di qualche giorno fa, Paola Ferrari si auspicava che la nuova Domenica Sportiva potesse garantire in realtà divertimento e polemica, "un clima di famiglia". Difficile oggi dire se i desideri della giornalista si esaudiranno nel corso della stagione, ma di certo i presupposti non sono stati dei migliori. Una famiglia composta generalmente di uomini, che si trovano quasi su tutto, e che quando divergono, arrivano subito un punto di connessione. Troppo, eccessivo rigore, e non quello dal dischetto, per un programma che strizza l'occhio al contemporaneo, alla televisione pop grazie anche alle innovazioni sceniche, ma che rimane intrappolato nelle maglie della tradizione.

  • 22.50

    La Domenica Sportiva riparte con il tradizionale riassunto delle partite della prima giornata di campionato e le immagini in campo di Mihajlović.

  • 23.00

    Scoccano le 23 e partono gli highlights delle partite: si parte dalle sei reti di Genoa e Roma.

  • 23.05

    Seguoe i commenti sull'esordio in campo della nuova Roma capitanata fa Florenzi, la sintesi della partita fra Sampdoria e Lazio.

  • 23.10

    Si discute di Immobile, in gran forma, dopo una stagione piuttosto fiacca. Paolo Rossi si sofferma sulle potenzialità della Lazio, tra le squadre più prestanti del campionato. La linea passa al recap di Torino-Sassuolo.

  • 23.20

    "Bisogna seguire Mauro Icardi giorno e notte per capire cosa gli passi per la testa" è il commento sui social dell'interista, fuori tuttavia dal progetto calcistico. La finestra su Instagram rompe la liturgia del commento tecnico.

  • 23.25

    In studio si parla di una delle novità della serie A: le nuove regole sul fallo di mano, che lasciano interdetti alcuni commentatori.

  • 23.30

    SPAL e Atalanta, che vince con doppietta di Muriel. "Un'Atalanta che ho visto faticare sul pressing nella prima parte della partita, poi è partita..." commenta Paola Ferrari.

  • 23.35

    Florenzi parla del suo battesimo a capitano, degli striscioni a suo sostegno e del derby che la prossima settimana interesserà Roma e Lazio.

  • 23.40

    Da mezzanotte e mezza circa parte l'Altra Domenica Sportiva: il racconto di tutte le altre discipline che non sono calcio. Tommaso Mecarozzi interviene durante la diretta.

  • 23.45

    Cagliari-Brescia, con Balotelli squalificato. Si ripercorre la partita, con la rete di Alfredo Donnarumma per la squadra lombarda.

  • 23.50

    Nainggolan, intervistato dai microfoni della Domenica Sportiva, rivela gioie e delusioni della sua carriera. Niente Champions League quest'anno per lui.

  • 00.00

    Milan e Udinese, una partita deludente per il team lombardo; Parma e Juventus, con la nuova direzione di Maurizio Sarri, che dà da parlare agli opinionisti in studio.

  • 00.15

    Il commento procede con la discussione della partita Inter-Lecce. Breve anticipazione dell'Altra Domenica: si parlerà dell'Europeo Femminile di Volley, con l'Italia che batte Ucraina, la Moto GP e la Nazionale di Rugby. Intervista alla CT della Nazionale Femminile Italiana Milena Bertolini, in vista della partita con Israele.

  • 00.25

    La Domenica Sportiva si chiude con una prospettiva sulla situazione del calcio femminile e sulla presenza di donne fra gli arbitri delle varie categorie. In crescita, ma la strada da fare è ancora lunga.

Oggi, domenica 25 agosto, riparte su Rai 2 alle ore 23.00 la nuova edizione de La Domenica Sportiva. Alla guida dello storico rotocalco di Rai Sport, in onda dal 1953, torna uno dei volti storici della trasmissione, quello della giornalista Paola Ferrari. Affiancata da Jacopo Volpi, Paola Ferrari riconquista la conduzione del programma a cinque anni dall'ultima edizione. La mezzora successiva al termine della trasmissione, L'altra DS, vedrà come presentatrice la coppia formata da Cristina Caruso e Tommaso Mecarozzi, che lascia Dribbling.

Nessuna conferma per Giorgia Cardinaletti, che ha tenuto in mano le redini della trasmissione a partire dall'edizione 2015 2016, mentre non cambia la squadra degli opinionisti fissi: l'ex-calciatore e commentatore Eraldo Pecci, Marco Tardelli e Paolo Rossi. Novità dal punto di vista dell'impianto scenografico: uno studio totalmente rinnovato, illuminato dalle immagini live che scorreranno su un grande schermo, protagonista dello spazio. Tvblog seguirà in diretta il primo appuntamento della stagione con La Domenica Sportiva; in tarda nottata, la recensione.

 

  • shares
  • Mail