Happy Face Killer, su Raidue una storia realmente accaduta che ha fatto otto vittime

Su Raidue va in onda il film-tv Happy Face Killer, film-tv tratto dalla storia realmente accaduta del serial killer Keith Hunter Jesperson, che nei primi anni Novanta ha fatto otto vittime lungo gli Stati Uniti

Il film-tv che Raidue propone questa sera, 17 agosto 2019, alle 21:05, non è frutto di autori in cerca di racconti ad alta tensione o ispirati a fatti di cronaca letti qua e là sui giornali e riadattati per l'occasione. Happy Face Killer, infatti, è ispirato ad un caso realmente accaduto, con un protagonista che prima di essere catturato ha lasciato una scia di sangue in numerosi Stati americani.

Happy Face Killer, la trama


Il film-tv, infatti, racconta la storia di Keith Hunter Jesperson (David Arquette), serial killer che nei primi anni Novanta ha fatto otto vittime. Dopo un'infanzia difficile, durante la quale sembra avesse già manifestato qualche episodio di violenza nei confronti di alcuni animali, Jesperson prova a costruirsi una vita che possa renderlo felice.

Si sposa, così, con Cora (Jodi Thompson), da cui ha tre figli. Il matrimonio tra i due, però, inizia ad avere qualche difficoltà, fin quando non arriva il divorzio. Keith continua a svolgere il suo lavoro come autista di camion, ma inizia anche a pensare al suo sogno di diventare Giubba Rossa canadese, per cui comincia ad addestrarsi. Un infortunio, però, segna la fine anche di questo sogno.

Così, con un matrimonio naufragato ed un obiettivo non raggiunto, in Jesperson riaffiora quella rabbia che aveva accumulato da piccolo. A Portland commette il suo primo omicidio, per cui, però, confessa Delores Parnicke (Kelly-Ruth Mercier), donna che in realtà non aveva a che fare niente con l'uomo.

Resosi conto che l'attenzione si stava tutta spostando su di lei, Jesperson decide di lasciare una confessione scritta nel bagno di una stazione di servizio e, successivamente, di mandare delle lettere di confessione alla stampa, firmandole sempre allo stesso modo, ovvero con una faccina che sorride. Da qui, la Polizia lo soprannomina "Happy Face Killer".

La scia di sangue di Jesperson sembra diventare inarrestabile: le indagini sono affidate all'agente dell'Fbi Melinda Gand (Gloria Reuben) ed allo sceriffo J.D. Cotton (Daryl Shuttleworth). L'addestramento seguito da Jesperson per diventare Giubba Rossa, però, rende difficile individuarlo, anche perché tutte le sue vittime sono donne con cui l'assassino non ha nessun legame, fatta eccezione per l'ultima, la sua ex fidanzata Diane Loftin (Stefanie von Pfetten). Proprio l'ultimo omicidio condurrà le forze dell'ordine alla cattura ed all'arresto dell'uomo.

Happy Face Killer, curiosità


Il film-tv è andato in onda cinque anni fa su Lifetime. Il protagonista è interpretato da David Arquette, fratello di Patricia e marito, per qualche anno, di Courteney Cox. L'agente Gand, invece, è interpretata da Gloria Reuben, nota per aver lavorato in ER, Falling Skies e Mr. Robot.

La figlia di Jesperson, Melissa G. Moore, ha pubblicato un libro, "Shattered Silence: The Untold Story of a Serial Killer's Daughter", sulla sua esperienza di quando ha vissuto insieme al padre, ma il film-tv non prende spunto dal libro e dal suo racconto. La Moore, però, è stata ospite di alcuni programmi tv per raccontare la vicenda.

Il caso di Jesperson, infine, è stato raccontato anche in alcuni speciali televisivi, come nella serie di documentari Monster in My Family, sempre di Lifetime, in 20/20 e nella serie di Discovery Channel Evil Lives Here.

Happy Face Killer, streaming


E' possibile vedere Happy Face Killer in streaming sul sito ufficiale della Rai, e sull'app disponibile per smart tv, tablet e smartphone, mentre da domani si potrà vedere in Guida Tv/Replay.

  • shares
  • Mail