Champions League in chiaro su Mediaset, la Rai perde il ricorso

Il match del mercoledì della massima competizione europea sarà mandato in onda sulle reti del Biscione. E stavolta c'entra anche l'arrivo di DAZN.

Mediaset trasmetterà in chiaro la gara del mercoledì della Champions League 2019/2020. Secondo quanto scrive La Gazzetta dello Sport, dal Tribunale di Milano è stato respinto definitivamente il ricorso con cui la Rai aveva contestato la decisione di Sky di non far valere l’opzione per la trasmissione delle partite delle prossime due edizioni fino al 2021.

Secondo Sky, non essendoci più alcune condizioni previste dal contratto, l’opzione a favore di viale Mazzini non era più esercitabile. La tv di Murdoch si era riservata di poter rivedere gli accordi con la Rai relativi alla trasmissione in chiaro del match del mercoledì della ex Coppa dei Campioni nel caso in cui il suo portafoglio di partite di Serie A non fosse completo, situazione poi concretizzatasi con l'arrivo di DAZN.

La Rai aveva già fatto ricorso lo scorso giugno, tuttavia il Tribunale di Milano non aveva ravvisato gli estremi per un provvedimento d’urgenza ed in seguito è giunto l’accordo tra Sky e Mediaset che consente alle reti del Biscione la trasmissione della sfida del mercoledì.

Nelle scorse ore, lo stesso Tribunale di Milano ha dichiarato inammissibile il reclamo nei confronti di Mediaset, i cui diritti in sublicenza della massima competizione europea per club sono stati acquistati legittimamente da Sky. L'emittente satellitare ha anche ottenuto la condanna della Rai a pagare 15mila euro di spese legali, oltre a 10mila nei confronti di Mediaset.

Alla presentazione dei palinsesti Mediaset,  Pier Silvio Berlusconi, aveva spiegato che la cifra sborsata era «vicina» ai 40 milioni di euro messi sul piatto dalla Rai. Secondo le indiscrezioni, l’assegno staccato da Cologno Monzese oscillerebbe tra i 42 e i 45 milioni di euro.

  • shares
  • Mail