Melaverde, l'addio di Raspelli: "Mi hanno dimezzato le puntate, meglio lasciare"

Dal 2020 sarebbe dovuto andare 'in panchina' e per l'Autunno gli avevano proposto metà delle puntate previste: Raspelli ha preferito andar via.


"Mi piange il cuore, dopo quasi 21 anni. Melaverde era tutta la mia vita professionale (e non solo) ma non me la sento di proseguire così, a corrente alternata".

Edoardo Raspelli annuncia con una nota la decisione di lasciare Melaverde, il programma del daytime domenicale di Canale 5, nato come 'risposta' a Linea Verde. Raspelli ha accompagnato l'esordio del programma, nel 1998, prima come critico gastronomico e poi anche come conduttore, incarico iniziato nella primavera del 1999. Nel 2010 al suo fianco è arrivata Ellen Hidding, mentre dallo scorso anno nel cast è entrato anche Vincenzo Venuto, che ha condotto l'autunno 2018 e la seconda parte della primavera 2019.

Come accaduto anche in altri programmi di lunga durata, era ormai previsto un avvicendamento, magari dopo un periodo di 'affiancamento'. Raspelli lo racconta nella sua amara nota:

"Mi avevano comunicato di aver deciso di voler  fare a meno di me nel 2020  ma di volermi fare condurre la metà delle puntate di quest'autunno, sette su quattordici: preferisco lasciar perdere, anche se ho il magone"

spiega il giornalista, che ha legato il suo nome e gran parte della sua carriera tv proprio a Melaverde.

"Era un lavoro entusiasmante: era faticoso ma si respirava l'aria di una piccola grande squadra di amici, sempre a contatto con la natura e gli animali, scoprendo e facendo conoscere agli italiani Terra Territorio e Tradizione, le piccole grandi cose del nostro grande e sfortunato Paese...".

Adesso è ora di voltare pagina, cercando anche situazioni migliori, più rispettose magari:

"Da sempre, sia su Rete 4 sia a Canale 5, il contratto mi veniva fatto ogni sei mesi: possono fare in piena libertà quello che vogliono".

La nuova stagione di Melaverde, dunque, sarà la prima senza Raspelli.

 

Foto | Elena Tiraboschi

  • shares
  • Mail