BH90210, ecco la sigla (che omaggia l'originale anni Novanta)

La Fox ha pubblicato online la sigla di BH90210, l'atteso revival di Beverly Hills, 90210, che omaggia l'originale andato in onda negli anni Novanta

C'è già chi lo ha definito l'evento televisivo dell'estate, sebbene il suo target di riferimento non saranno tanto i più giovani famelici di serie tv quanto i nostalgici degli anni Novanta. Eppure, BH90210, il revival di Beverly Hills, 90210, ha generato una curiosità che solo i ritorno in tv dei marchi storici del piccolo schermo sanno fare.

E Beverly Hills 90210 non è un franchise qualsiasi: con i suoi 293 episodi suddivisi in dieci stagioni ed i suoi quattro tra spin-off (Melrose Place e Models Inc.) e sequel-reboot (90210 ed un altro Melrose Place), è la serie che meglio di altre ha rappresentato gli anni Novanta americani ed, in parte, anche italiani, grazie ad un successo arrivato fino a noi su quella Italia 1 canale giovane per eccellenza.

Nella notte tra oggi, 7 agosto 2019, e domani, 8 agosto, l'universo creato anni fa da Darren Star rivivrà con il già annunciatissimo BH90210. Non un sequel vero e proprio, neanche un reboot: per il ritorno sul piccolo schermo, è stata scelta una formula inedita, quella del mockumentary, ovvero del finto documentario (alla Modern Family, per intenderci) in cui gli attori del cast originale interpreteranno delle versioni romanzate di loro stessi, alle prese con il revival effettivo dello show che li lanciò nello star system mondiale.

BH90210, insomma, sarà una festa per i fan e per chi ricorda semplicemente con affetto quegli anni: nessuna intenzione di creare nuove trame e nuovi intrighi, ma un'esplicita operazione nostalgia che sarà curioso vedere come sarà accolta dal pubblico (anche se, va detto, la messa in onda in pieno agosto non fa immaginare numeri record).

Proprio in virtù di questa operazione, anche la sigla sarà più o meno la stessa della versione originale: la Fox, che sta mantenendo il riserbo più assoluto su cosa andrà in onda, ha deciso di rompere gli indugi e mettere a disposizione, online, l'intro di BH90210, che vedete in apertura di post.

L'idea è la stessa della sigla originale (che trovate qui sopra): il cast scherza su un set a sfondo bianco, mentre passano in rassegna -ed in rigoroso "ordine alfabetico"- i singoli protagonisti. Qualche differenza rispetto all'originale c'è: mancano gli inserti tratti dagli episodi, preferendo concentrare l'attenzione sul cast e sull'idea di gruppo unito che già voleva passare nella sigla delle prime stagioni.

Da notare, infine, anche la chiusura: se nella versione degli anni Novanta toccava a Ian Ziering e Luke Perry (la cui assenza sarà sicuramente sentita) uscire per ultimi dall'obiettivo della telecamera, ora il compito spetta a Jennie Garth e Tori Spelling. Non è un caso: le due attrice, infatti, sono le artefici di questa reunion, scritta con Mike Chessler e Chris Alberghini.

  • shares
  • Mail