American Crime Story: Impeachment, la vicenda Clinton-Lewinsky nel terzo capitolo a ridosso delle elezioni

Sarah Paulson sarà Linda Trapp mentre Monica Lewinsky sarà interpretata da Beanie Feldsetein

Svolta nel mondo di American Crime Story, dopo un lungo periodo di silenzi e di progetti saltati, arriva finalmente il tema della terza stagione. Ryan Murphy e il suo team di collaboratori a FX e FOX 21 Television Studios decidono di ri-prendere in mano il tema dello scandalo legato alla presidenza di Bill Clinton, le sue relazioni sessuali e il mancato impeachment.

Proprio Impeachment: American Crime Story è il titolo della nuova miniserie che ha già una data di rilascio e il cast principale. La serie arriverà il 27 settembre 2020 a poche settimane dalle elezioni presidenziali del 2020, non a caso in rete è già partita la protesta per un tema che, secondo alcuni, potrebbe avvantaggiare l'attuale presidente Donald Trump e indebolire la corsa del candidato democratico (ancora da scegliere).

Durante gli incontri del TCA (Television Critcs Association) Press Tour John Landgraf, capo di FXha così dovuto difendere la scelta di American Crime Story "raccontiamo momenti della storia che hanno avuto al centro dei crimini e possono essere visti oggi con sfumature diverse, con una complessità che all'epoca poteva non esserci [...] sono orgoglioso di questo lavoro".

La miniserie dedicata alla vicenda Clinton - Lewinsky è basata sul libro di Jeffrey Toobin A Vast Conspiracy: The Real Sex Scandal that Nearly Brought Down a President, di cui da tempo il team Murphy aveva acquistato i diritti al punto che sembrava dovesse essere la base della quarta stagione di American Crime Story. Saltata la serie su Katrina ad aprile 2018 Murphy diceva che non avrebbe raccontato la storia di Monica Lewinsky perchè "solo lei può farlo". E infatti Monica Lewinsky sarà produttrice di Impeachment: American Crime Story.

La donna sarà interpretata da Beanie Feldstein con Annaleigh Ashford che sarà Paula Jones, un'altra delle accusatrici di Bill Clinton e Sarah Paulson che sarà Linda Tripp, la donna che registrò le dichiarazioni di Monica Lewinsky. L'attesa adesso è tutta per gli attori che saranno scelti per interpretare Bill Clinton e Hillary Clinton.

Sarah Burgess si sta occupando della sceneggiatura con il team di Murphy da Nina Jacobson a Brad Simpson, Brad Falchuk e la stessa Paulson come produttori.

Secondo Landgraf la miniserie "racconterà le donne coinvolte nello scandalo e che si sono ritrovate al centro di una guerra politica che ha gettato un'ombra sulla presidenza Clinton". "Non credo che determinerà il prossimo Presidente" ha aggiunto Landgraf per smorzare le polemiche preventive, ma soprattutto per riportare tutto in un ambito artistico.

Landgraf ha anche altri problemi di comunicazione da risolvere. Da Presidente che ha sempre combattuto contro l'eccessiva presenza di serialità, si trova ora ad essere parte di una mega-industria dopo l'acquisizione di FX, 20th Fox da parte di Disney. "Aumenteremo i nostri originali ma sempre controllando quello che facciamo e ospitando i migliori programmi che potete trovare". Certo tra Atlanta, The Old Man con Jeff Bridges, Fargo, Mrs America con Cate Blanchett c'è di che stare tranquilli.

  • shares
  • Mail