2 Agosto 1980, la Rai ricorda la Strage di Bologna 39 anni dopo

39 anni dopo, la Rai ricorda la Strage di Bologna e le sue 85 vittime.

La strage di Bologna resta una ferita aperta per l'Italia, uno squarcio ancora oggi rappresentato dal 'taglio' nella sala di attesa della stazione centrale, lì dove esplose la bomba che uccise 85 persone e ne ferì centinaia, nel corpo e nell'animo. Erano ke 10.25 del primo caldo sabato di agosto del 1980 e la stazione di Bologna brulicava di famiglie in partenza per le vacanze: fu una delle peggiori stragi degli 'anni di piombo', una delle più vigliacche insieme al treno 904 dell'antivigilia di Natale del 1984.

39 anni dopo la Rai non dimentica e ricorda quegli anni e quelle vittime con una serie di spazi dedicati e di appuntamenti ad hoc in palinsesto.

Come sempre in questi casi, previste finistre in Unomattina Estate, La Vita in Diretta Estate e Agorà.

Il palinsesto speciale vede alle 15.10 su Rai 3 La Grande Storia - Anniversari con la puntata "Bologna, 2 agosto 1980. La strage” di Vanessa Roghi, che ha raccolto, tra le altre, la testimonianza di Anna Pizzirani, madre di una bambina ferita nell’esplosione e, oggi, vice presidente dell’Associazione familiari vittime della strage.
TgR Emilia Romagna seguirà le celebrazioni e gli eventi ufficiali e l’iniziativa “Mani che soccorrono”, scelta quest’anno per dare voce a chi, quel tragico 2 agosto 1980, si recò prima alla stazione e poi negli ospedali per portare il proprio aiuto, mentre RaiNews24 si collegherà in diretta con l'inviato a Bologna per seguire le manifestazioni che la città e le istituzioni dedicano al ricordo della strage alla Stazione.

Su Rai Storia va in onda Il giorno e la Storia (alle 00.10 e poi in replica alle 8.30, 11.30, 14.00 e alle 20.30) con il racconto della tragedia dal 2 agosto 1980 al 9 giugno del 2000, quando la Cassazione ha emesso le ultime condanne per depistaggio. Per Speciali Storia, alle 23.00, Cantiere 2 agosto racconterà di un esperimento artistico filmato, realizzato con la supervisione della storica Cinzia Venturoli e la regia di Matteo Belli. Inoltre Rai Cultura ha realizzato un WebDoc sul giorno della strage di Bologna, con video delle Teche Rai e contenuti esclusivi realizzati ad hoc. Grazie a questo documento, sarà possibile rivivere l’evento attraverso le immagini e il racconto fatto dai Tg e dai media dell’epoca, il parere degli storici e poi ancora grazie alle foto e alle grandi inchieste della Rai, come quella di Sergio Zavoli. Il doc sarà visibile online sul portale di Rai Cultura.

In campo anche Radio Rai ricorderà la strage di Bologna con numerosi spazi di approfondimento su Rai Radio1 all’interno delle diverse edizioni dei Gr, e poi nei programmi di approfondimento su Radio2, Radio3 e Isoradio. Radio Techetè farà la sua parte, il 2 agosto, con uno speciale “Bologna”, dedicato alla ricostruzione radiofonica di quella terribile giornata. A partire dall’edizione straordinaria del Gr1 delle 10.30, si potranno ascoltare tutti i contributi radiofonici originali, i collegamenti con gli inviati da Bologna, le diverse edizioni dei giornali radio dell’epoca, le dichiarazioni di politici e personaggi pubblici subito dopo la strage. I contributi saranno trasmessi nello spazio “Speciali” del canale in onda alle ore 6, 14 e 22 e, on demand, su RaiPlay Radio.

Su Rai5, infine, domenica 11 agosto andrà in onda alle 22.05 il documentario “Concorso 2 Agosto - XXV edizione” dedicato al Concorso Internazionale di composizione e alla sua premiazione.

  • shares
  • Mail