LaF, il palinsesto 2019-20: novità e conferme

Le conferme e le novità della stagione 2019-2020 de LaF, la pay tv di Feltrinelli (canale 135 di Sky), che propone serie tv, documentari e produzioni originali

Ci sono le serie tv internazionali, i documentari legati alla nostra Italia ed uno sguardo al mondo, sempre all'insegna della cultura e della produzione di qualità nel palinsesto 2019-2020 de LaF, il canale di Feltrinelli disponibile al 135 di Sky, oltre che su Sky Demand e Sky Go.

Un "inedito racconto televisivo tra cultura e società", come ha detto il direttore di rete Riccardo Chiattelli, "capace di intrattenere e allo stesso tempo stimolare domande, illuminare storie e raccontare passioni. Senza timore di sperimentare nuovi format e nuovi volti". Scopriamo, quindi, le novità e le conferma del palinsesto de La Effe.

Le serie tv


Parte importante del palinsesto de La Effe saranno ancora le serie tv. In primis Victoria, con la terza stagione in prima tv, in arrivo a settembre. Il racconto tratto dai diari originali della Regina Vittoria vedrà la protagonista (Jenna Coleman) ed il marito Albert (Tom Hughes) alle prese con l'arrivo del settimo figlio, le rivoluzioni che stanno scuotendo le monarchie europee e l'Esposizione universale del 1851.

Tra le novità, invece, è attesa ad ottobre La guerra dei mondi, la miniserie in due puntate della Bbc tratta dall'omonimo romanzo di H.G. Wells. Un racconto fedele all'originale, ambientato in epoca edoardiana e che vede nel cast Rafe Spall, Eleanor Tomlinson, Robert Carlyle e Rupert Graves. La miniserie deve ancora andare in onda in Inghilterra, ma è già stata venduta in 169 Paesi.

Per il ciclo "Besteller in tv", invece, a novembre arriva un nuovo crime nordeuropeo, ovvero Stockholm Requiem, tratta dalla trilogia di Kristina Ohlsson. Protagonista dei cinque casi da 90 minuti ciascuno la crimonologa Fredrika Bergman (Liv Mjönes) alle prese con un caso legato ad alcuni bambini scomparsi, che s'intreccerà ad altre vicende, ed al tentativo di entrare nelle grazie del Dipartimento di Giustizia di Stoccolma.

Le produzioni originali


Il racconto della realtà italiana prosegue con produzioni originali, come Voglio vivere in Italia, giunto alla seconda stagione e con protagonisti sempre Simone Chiesa ed Anna Luciani, ma anche con alcune novità. A settembre, ad esempio, debutta PROF-La scuola siamo noi, un viaggio di Marco Balzano, insegnante e scrittore (vincitore del Premio Campiello 2015 e finalista al Premio Strega 2018) tra i più innovativi insegnanti della scuola pubblica.

A novembre, invece, si accende il microfono aperto di Fuori la voce, che ospiterà le storie di copertina dello scrittore Stefano Massini e le voci di 24 ospiti, due per puntata, che esporranno i loro pensieri su temi attuali, come l’educazione, il futuro, la bellezza, la spiritualità, la natura, la parità, il mangiare, il resistere e l’essere cittadini. Tra gli ospiti, Lella Costa e Massimo Temporelli, Daniele Silvestri e Chiara Della Libera, Beppe Severgnini e Federica Angeli.

A fine anno debutta Fuoco sacro-Il talento e la vita, il racconto di quattro grandi autori del Novecento italiano, ovvero Alda Merini, Luciano Bianciardi, Cesare Pavese ed Elsa Morante, interpretati da Federica Fracassi, Paolo Sassanelli, Pietro De Silva e Sonia Bergamasco, con la narrazione dallo scrittore Paolo Di Paolo.

In autunno arriveranno anche nuovi documentari legati al racconto delle realtà, come "Alla salute!" di Brunella Fili; "Freud 2.0", di Claudio Poli e Matteo Moneta; “Le avventure del lupo–Storia quasi vera di Stefano Benni”, diretto da Enza Negroni e “La scomparsa di mia madre-Story of B.” di Beniamino Barrese.

Le culture nel mondo


Infine, non mancherà uno sguardo oltre i confini italiani, con il racconto di alcuni reporter: rivedremo I viaggi di Simon Reeve, con protagonista l'intrepido giornalista della Bbc, mentre debutta The Wonder List con Bill Weir della Cnn, sulla sostenibilità del pianeta e gli ultimi episodi di Anthony Bourdain–Cucine segrete, con il celebre chef scomparso un anno fa.

Sul web e social


LaF rinnova anche la propria presenza sul web con un nuovo sito, ed anche su Facebook ed Instagram, con contenuti curati dalla reporter culturale Marta Perego alle migliori manifestazioni italiane.

  • shares
  • Mail