Mario Giordano chiede scusa a David Parenzo dopo la lite a La Zanzara: "Ma lui ritiri gli insulti" (Video)

Mario Giordano, al Tpi Fest ha chiesto scusa a David Parenzo dopo la lite avvenuta a giugno durante una puntata de La Zanzara. E Parenzo ha risposto su Twitter

La lite era stata di quelle pesanti, tanto da essere riprese dai vari media nelle ore successive. Ora, però, c'è un parziale passo indietro da parte di uno dei due: stiamo parlando della clamorosa lite tra Mario Giordano e David Parenzo, avvenuta il 27 giugno scorso durante una puntata de La Zanzara e per cui il giornalista di Rete 4 ha chiesto scusa.

Facciamo un passo indietro: durante il programma radiofonico di Radio 24, tra Giordano e Parenzo i toni si erano più che alzati. Al centro della discussione, il caso Sea Watch 3: per Giordano la nave dovrebbe essere bombardata ed affondata, per Parenzo i migranti a bordo andrebbero accolti. Anche Giordano aveva chiarito che le persone a bordo andavano fatte scendere dall'imbarcazione, ma poi aveva insistito che Carola Rackete, capitano della nave, andava arrestata.

La discussione era poi passata, da parte di Parenzo, sullo stipendio di Giordano, e sulla definizione di "raccomandato" fatta da quest'ultimo al suo interlocutore, tanto che Parenzo ha lasciato la diretta, minacciando querele.

Un nuovo episodio (conclusivo?) è avvenuto qualche sera fa al Tpi Fest di Sabaudia, a cui era stato invitato Giordano. "Parenzo, dove sei?", ha esordito il giornalista di Fuori dal Coro una volta salito sul palco per un dibattito dal titolo "Europa sì, Europa no".

"Ritiro tutti e tre gli aggettivi che gli ho rivolto (marchettaro, raccomandato e figlio di papà, ndr)", ha detto Giordano. "Dopodichè lui ritira gli insulti che mi sono stati fatti in quella trasmissione ed in quelle precedenti". Il giornalista si riferisce in particolare ai termini "poveretto", "imbecille" e "subumano": "Chi conosce La Zanzara sa che è un terreno di scontro piuttosto violento. Magari molti sono anche d'accordo con il pensiero di Parenzo, ma quando si alzano i toni ognuno dice delle cose sbagliate. Io non credo di essere subumano".

E Parenzo? Il co-conduttore di In Onda Estate era stato invitato alla serata, ma non era presente sul palco. Ha comunque risposto alle scuse di Giordano su Twitter: "Ok, scuse accettate!", ha scritto, "Quando qualcuno mi chiede scusa è educazione (in genere accettarle). Ci rivedremo presto per nuove battaglie (con il dovuto rispetto)".

  • shares
  • Mail