A Quarta Repubblica il pubblico cambia nella stessa puntata

A Quarta Repubblica il pubblico alle spalle di Porro cambia nel corso della stessa puntata. Se nei primi due blocchi appaiono determinate persone, nel terzo queste lasciano spazio ad altre

Il pubblico di Quarta Repubblica cambia nel corso della stessa puntata. Succede alle spalle di Nicola Porro, che sceglie di esporre la platea in bella vista col rischio però di tenerla perennemente sotto osservazione.

E infatti, aguzzando la vista, ci si accorge che le facce sullo sfondo cambiano col susseguirsi dei blocchi, con persone via via sparite dalle postazioni originarie.

Si comincia con l’approfondimento sugli sbarchi, per proseguire col faccia a faccia con Giovanni Tria e terminare con un talk sul Russiagate.

Se nelle prime due circostanze il pubblico rimane al suo posto, questo subisce invece una metamorfosi nel momento in cui si discute del caso Savoini.

Nel mondo cinematografico li chiamano bloopers, ovvero errori e incongruenze che saltano all’occhio degli spettatori più attenti. Da capire in questa circostanza i motivi che hanno portato alle sostituzioni (o ad inspiegabili cambi di posto), quasi si trattasse di puntate differenti accostate una all’altra.

  • shares
  • Mail