Cose Nostre, donne protagoniste nella nuova stagione al via su Rai 1

Nuove storie di uomini, ma soprattutto di donne, che hanno combattuto e combattono le Mafie.

Torna questa sera, giovedì 4 luglio, in seconda serata su Rai 1 Cose Nostre, che torna a raccontare storie di donne e uomini che si sono opposti alla violenza delle mafie con un ciclo in onda fino al 25 luglio. Se ogni stagione ha un diverso protagonismo, quello dell'edizione 2019 è decisamente femminile: al centro delle quattro nuove puntate donne prigioniere della criminalità che hanno cercato la fuga ribellandosi alle famiglie per garantire un futuro di libertà e legalità ai propri figli.

La prima puntata è dedicata a Maria Concetta Cacciola, nata in una famiglia di ‘ndrangheta di Rosarno e sposata con Salvatore Figliuzzi affiliato al clan Bellocco: nel maggio del 2011 diventa testimone di giustizia per raccontare i segreti dei clan e cercare protezione per i figli, poi ci ripensa sotto pressione della famiglia d'origine, salvo poi tornare dalle Forze dell'Ordine. Ma prima di entrare nel programma di protezione viene uccisa in modo da simulare un suicidio: viene costretta a bere acido muriatrico. Muore a 31 anni. Ed è solo la prima delle 4 storie del programma, ideato e condotto dalla giornalista Emilia Brandi, scritto con Michele Alberico, Vincenza Berti, Daniele Cortese, Sergio Leszczynski, Carlo Puca e con la regia di Raffaele Maiolino.

  • shares
  • Mail