Sky Italia, Maximo Ibarra nuovo CEO

Scelto il successore di Andrea Zappia: è Maximo Ibarra, in arrivo da Royal Kpn, operatore olandese di telecomunicazioni.


Maximo Ibarra è il nuovo AD di Sky Italia: prende il posto di Andrea Zappia, che dallo scorso novembre guida l'area Europa Continentale di Sky. Il suo nuovo incarico scatta dal 1° ottobre 2019, come fa sapere Sky con una nota ufficiale. Fino al 30 settembre manterrà l'attuale incarico, ovvero quello di CEO dell'olandese Royal Kpn, operatore olandese di comunicazioni: proprio poche ore prima dell'annuncio ufficiale, Prima Comunicazione aveva annunciato le dimissioni di Ibarra "per motivi familiari" e il suo ritorno in Italia "per una nuova avventura professionale", come si legge nel post.


Nato in Colombia il 13 dicembre 1968, Ibarra si è laureato in Scienze Politiche ed Economiche a La Sapienza di Roma e si è specializzato alla London Business School, all’INSEAD, alla Singularity University e alla STOA’ Business School. Gran parte della sua carriera lo ha visto protagonista in Italia, in Fiat, Telecom Italia, Vodafone, Benetton e quindi in Wind di cui nel 2012 è diventato amministratore delegato prima di diventare, nel 2016, CEO di Wind Tre guidando il gruppo nella fusione tra Wind e 3 Italia. Ora si prepara a diventare AD del monopolista satellitare italiano. La sua scelta si inserisce in una prospettiva di sviluppo societario sempre più rivolta alla banda larga, settore ben noto a Ibarra, come chiarisce anche il messaggio di benvenuto di Zappia,

"felice di dargli il benvenuto e di poter lavorare con lui per cogliere le tante opportunità che l’azienda ha di fronte. In questi anni Sky si è profondamente trasformata, diventando un vero operatore multipiattaforma e un grande creatore di contenuti. Il prossimo lancio dell’offerta broadband ci consentirà di allargare ulteriormente il nostro business in un’area molto importante per i nostri clienti e di cui Maximo ha grande esperienza".

Vedremo da ottobre se e come cambierà la strategia di Sky. Per restare in tema 'broadband',  suggeriamo un ripensamento della piattaforma SkyGo...

 

  • shares
  • Mail