È successo in TV - 12 giugno 1984: spavento per Domenico Modugno

Oggi nel passato: incidente durante le registrazione del gioco condotto dal grande Artista scomparso nel 1994

È il 12 giugno 1984, negli studi si registra una puntata de La Luna nel Pozzo, quiz a firma di Angelo Citterio e Anna Tortora (gli stessi autori di Portobello) condotto da Domenico Modugno, padrone di casa della trasmissione, accusa un malore.

Il medico di servizio, presente negli studi fininvest, sottovalutando la gravità della situazione, e pensando ad un semplice affaticamento, consiglia al cantante di riposarsi.

Il lavoro di questo programma che per la cronaca ha avuto il suo esordio su Italia1 e promossa dopo sei puntate su Canale5, furono un vero problema per il cantante. Il ruolo di conduzione di un quiz sta stretto anche se in trasmissione gioca, canta, recita gag ed interagisce con la valletta Susanna Messaggio, con gli ospiti e i concorrenti. Da perfezionista, pretende che tutto sia perfetto. Le registrazioni arrivano a durare anche 14 ore di fila, con buona pace del regista Cino Tortorella.

Nella notte successiva al malore, le condizioni di Modugno si aggravano. Il cantante viene ricoverato d’urgenza in ospedale. I medici del Niguarda si accorgono subito che le condizioni sono gravi: "trombosi della carotide interna di destra con paralisi del lato sinistro". Nonostante le cure all'ospedale, il cantante rimane con il lato sinistro del corpo paralizzato, e con difficoltà ad articolare le parole.

Seguono lunghi mesi di riabilitazione, che lo costringono a rallentare notevolmente l'attività artistica. Modugno decide in seguito di chiedere alla Fininvest un risarcimento danni di 8 miliardi di lire. La società di Berlusconi ribadisce però la propria estraneità alla vicenda, come riportato circa due anni dopo dal quotidiano La Stampa.

  • shares
  • Mail