Con il cuore, nel nome di Francesco, serata benefica di solidarietà dei frati del Sacro Convento di Assisi

Con il cuore, nel nome di Francesco: l'evento da Assisi, lunedì 10 giugno 2019 su Rai 1.

  • 20.42

    45515. Il numero per mandare una donazione è il messaggio chiave nell'anteprima del programma, con Carlo Conti sul palco.

  • 20.46

    Come anticipato da Conti, apre la serata Giovanni Allevi, al pianoforte, con l'intensa "Fratello Sole, Sorella Luna". Carlo: "Che inizio..." di fronte all'emozionato pianista.

  • 20.53

    "La bontà, i gesti di bontà riaccendono la speranza", le parole del Frate, a Carlo Conti.

  • 20.57

    Antonio Mezzancella da Morandi a Ligabue passando per Antonacci e Ruggeri, canta "Si può dare di più" con la voce degli artisti assenti.

  • 21.00

    "Il tempo delle cattedrali" cantata da Giò di Tonno. Una serata molto, molto, molto da copione e scaletta...

  • 21.03

    "Cantare in questo scenario è una cosa..." commenta il cantante. Poi, sul palco, padre Enzo Fortunato insieme ad Eric. E canta "Nel blu dipinto di blu"...

  • 21.13

    Inizia ufficialmente il programma, dopo l'anteprima, con Carly Paoli sul palco.

  • 21.17

    Arriva Fiorella Mannoia con il suo ultimo singolo, "Il senso".

  • 21.22

    Conti cita il suo Sanremo per presentare un altro brano della Mannoia, Che sia benedetta. Per lei, il consueto foulard.

  • 21.26

    Ultimo singolo in radio anche per Francesco Renga con "Prima o poi". Il microfono, da qualche minuto, sembra produrre un suono quasi ovattato o è la mia tv? Mah. Segue collegamento da Milano, dalla mensa dell'Opera San Francesco

  • 21.36

    "Come i pesci, gli elefanti e le tigri". Il piccolo coro dell'Antoniano sul palco

  • 21.43

    Si parla delle difficoltà sanitaria in Sudan, della pediatria quasi assente e di una bassissima percentuali di ginecologhe.

  • 21.55

    Dopo la pausa, sul palco, Renzo Arbore con la sua orchestra. Sempre sinonimo di qualità... Ricorda di quando fu ospite perché Presidente dell'Umbria Jazz.

  • 22.07

    La testimonianza di Francesco Acerbi che racconta di quando le era stato diagnosticato un tumore: "Ma per fortuna sono qui a raccontarlo. La preghiera è importante, devi credere in ogni cosa"

  • 22.09

    Arriva il momento dell'esibizione di Nek con alcuni dei suoi successi.

  • 22.21

    Sul palco, Rita parla dello sfruttamento delle donne e del suo centro, a Caserta, per aiutare ragazze straniere sfruttate che vengono nel nostro Paese per una vita migliore: "A noi piace chiamarla casa...". In tutti i 20 anni, hanno aiutato più di 600 ragazze.

  • 22.32

    Torna Giovanni Allevi per "Flowers" e racconta di come l'ispirazione per il brano ci sia stata proprio ad Assisi.

  • 22.38

    Momento di comicità tra le mani di Enrico Brignano che chiama "prelato" Carlo Conti.

  • 23.01

    Dopo il lungo intervento di Brignano, si torna alla musica con "Portami via" interpretata da Fabrizio Moro. Poi il singolo "Ho bisogno di credere" tratto da Figli di nessuno.

  • 23.11

    Arriva Enrico Nigiotti con la canzone sanremese Nonno Hollywood. "La ricchezza sta nel semplice", uno degli insegnamenti più importanti per il cantante, ricorda.

  • 23.23

    Paola Turci con "L'ultimo ostacolo" sul palco di Assisi.

  • 23.29

    Dall'ultimo Sanremo, arriva Simone Cristicchi con l'emozionante "Abbi cura di me".

  • 23.32

    Si parla della Mensa di San Francesco e della nascita di questa struttura:

  • 23.37

    Pierdavide Carone con i Dear Jack cantano "Caramelle", il brano escluso da Sanremo 2019 con successive polemiche.

  • 23.42

    Arriva il momento dell'esibizione di Paolo Vallesi. Poi viene ricordata la figura religiosa di San Francesco d'Assisi che si è spogliato dei suoi averi.

  • 23.53

    Siamo ai saluti finali di Carlo Conti dal palco di Assisi: "Un applauso speciale per le forze dell'ordine, volontari, polizia, carabinieri ed esercito". E si chiude con "Pace" cantata da Paolo Vallesi con Amara.

Questa sera, lunedì 10 Giugno, alle 20.35 in diretta su Rai1 e Radioi1 dalla Piazza Inferiore della Basilica di San Francesco d'Assisi, Carlo Conti conduce "Con il cuore, nel nome di Francesco" la serata benefica di solidarietà dei frati del Sacro Convento di Assisi, che da 17 anni aiuta e sostiene chi soffre e chi si trova in difficoltà. Giunta alla XVII edizione l’evento di solidarietà è promosso dai Frati del Sacro Convento di Assisi. Ogni anno i Frati Francescani organizzano una maratona di beneficenza e chiedono, a tutti gli uomini di buona volontà, un aiuto per le popolazioni più disagiate. Tantissimi i cantanti e gli artisti che aderiranno alla maratona benefica dei francescani tutti uniti per una causa comune: ridare un sorriso a chi lo ha perduto.

Con il cuore, nel nome di Francesco: ospiti

L'evento solidale vedrà la partecipazione di un Cast d’eccellenza tra cui: Nek, Francesco Renga, Fiorella Mannoia, Enrico Nigiotti, Fabrizio Moro, Simone Cristicchi, Dear Jack con Pierdavide Carone, Paola Turci e poi Giovanni Allevi accompagnato da un’orchestra d’Archi, il soprano Carly Paoli accompagnata dalle magiche note del flauto di Andrea Griminelli… e poi ancora Giò di Tonno, Paolo Vallesi, Amara, Antonio Mezzancella con le sue imitazioni, il Piccolo Coro dell’Antoniano che eseguirà il brano scritto appositamente da Tommaso Paradiso dei The Giornalisti, la comicità di Enrico Brignano e dulcis in fundo la straordinaria partecipazione di Renzo Arbore accompagnato dalla sua Orchestra Italiana.

L'evento che unisce musica, cultura e spiritualità vedrà oltre che la partecipazione dei tanti artisti del mondo dello spettacolo e della musica italiana anche quella dei testimoni di solidarietà e fraternità come ad esempio la testimonianza del calciatore della Lazio, Francesco Acerbi, che racconterà come la fede lo ha aiutato a lottare a seguito di una grave malattia che poi ha vinto.

Anche quest’anno “Con il Cuore nel nome di Francesco” andrà in onda in diretta radiofonica su Rai-Radio1 con la conduzione affidata a Gian Maurizio Foderaro e a Marcella Sullo.

Il programma andrà in onda in Replica Domenica 16 Giugno alle 15,50 circa sempre su Rai1.

Quest’anno verranno aiutate le mense francescane in Italia, i bambini portatori di handicap in Africa e i giovani delle periferie del mondo che non hanno accesso a strutture sociali, educative e sanitarie e precisamente:

ITALIA – MENSE FRANCESCANE E CURE PER BAMBINI POVERI

Fondazione Opera San Francesco per i Poveri – Onlus – Mense Francescane e Poliambulatorio Francescano con la Prevenzione dentale ed alimentare nei bambini bisognosi. L’iniziativa si rivolge ai bambini in età prescolare e scolare delle fasce più povere e ad alto rischio della popolazione milanese. L’obbiettivo è l’intercettazione precoce di situazioni odontoiatriche e auxologiche nei bambini a rischio, curarne la patologia e attuare una formazione che permetta la successiva prevenzione.

INDIA - SCUOLA MEDIA PER FAMIGLIE POVERE

Costruzione di una scuola per famiglie povere. Attualmente le classi sono sistemate in capannoni con separazioni improvvisate e attrezzature rudimentali. Il progetto prevede la costruzione di un luogo adatto alla crescita e alla formazione dei giovani. Il lavoro minorile è uno dei mali sociali più grandi in India e la mancanza di strutture educative è la ragione principale del sottosviluppo dei villaggi. Le famiglie dei sobborghi sono povere e sono costrette a mandare i propri figli a lavorare.

BENIN - CENTRO DI EDUCAZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE

Costruzione di un centro di educazione e formazione professionale in un villaggio del Sud della Repubblica del Benin per giovani, studenti, ragazze e donne svantaggiati. La zona dove nasce il centro è rurale e povera. La povertà ha delle conseguenze sull'educazione e la formazione dei giovani. Le famiglie essendo bisognose non riescono a mandare i figli a scuola. Il Centro vuole quindi offrire ai ragazzi indigenti del territorio e dei paesi limitrofi gli strumenti necessari per prendere in mano il loro futuro e lo sviluppo della propria terra ed evitare loro di seguire il miraggio dell'esodo verso le città dove finiscono poi in mano ai trafficanti di esseri umani.

GUINEA BISSAU - CENTRO EDUCATIVO

Intervento in una zona della Guinea Bissau dove il tasso di alfabetizzazione è del 57,8%; il tasso di scolarizzazione primaria è del 56,5%; un terzo dei bambini non ha accesso alla scuola e il 53% non completa il ciclo formativo. Nella missione della Chiesa cattolica la partecipazione al processo educativo è un punto fondamentale per la formazione globale dell’uomo di domani. È prevista la costruzione di aule scolastiche, per alunni e professori, e servizi igienici.

TOGO - CENTRO SOCIOSANITARIO ASSISTENZIALE PER BAMBINI E RAGAZZI PORTATORI DI HANDICAP

L’associazione “Provvidenza Madre Agnese” si prende a carico ed assiste bambini e giovani portatori di handicap altrimenti abbandonati dalle proprie famiglie. Il centro ha la necessità ricorrente di cambiare le protesi, le strumentazioni ortopediche e di scolarizzare e avviare ad un mestiere i ragazzi in modo da renderli indipendenti. Il progetto prevede: ampliamento del centro; acquisto di nuove protesi e di attrezzature fisioterapiche; creazione di presidi sanitari; adeguamento della strada di accesso e dell’impianto elettrico.

SUD SUDAN - OSPEDALE PEDIATRICO DI RUMBEK

Intervento a sostegno dei servizi materno infantili dell’ospedale di Rumbek dello stato di Western Lakes State in Sud Sudan. Il reparto di pediatria è ospitato in uno dei padiglioni più vecchi della clinica. L’edificio è fatiscente, non dispone di energia elettrica e i bagni sono fuori uso. L’ospedale necessita di una ristrutturazione per curare adeguatamente i circa 25mila bambini e donne incinte che ogni anno hanno bisogno di assistenza medica.

Sarà possibile sostenere la campagna di solidarietà dei frati del Sacro Convento di Assisi, per poveri e dimenticati in Italia e nel mondo, con SMS e chiamate da rete fissa al 45515 dal 1° giugno al 1° luglio. Il valore della donazione sarà di 2 euro per ciascun SMS inviato da cellulare Wind Tre, TIM, Vodafone, PosteMobile, Iliad, Coop Voce e Tiscali. Oppure dona 5 euro al 45515 per ciascuna chiamata da rete fissa TWT, Convergenze, PosteMobile e di 5 o 10 euro da rete fissa Tim, Vodafone, Wind Tre, Fastweb e Tiscali.

“Con il Cuore, nel nome di Francesco” è un programma di Carlo Conti, Emanuele Giovannini, Ivana Sabatini e Leopoldo Siano.

La regia è di Maurizio Pagnussat, la Scena è di Marco Calzavara.

Noi di TvBlog seguiremo la diretta live a partire dalle 20.30.

  • shares
  • Mail