Ogni cosa è illuminata, lo spin-off estivo leggermente spento del Kilimangiaro

Camila Raznovich è tornata nel sabato sera estivo di Rai3 con un programma meno interessante rispetto a quello ereditato da Licia Colò.

Anni di Loveline, il talk show cult sul sesso seguitissimo dagli adolescenti di Mtv e poi Camila Raznovich appena entrata in studio stupisce con una rivelazione: "Sono astemia!". In realtà la conduttrice da quando è su Rai3 ha abbandonato il ruolo di trasgressiva per abbracciare trasmissioni intimiste come Tatami o dal taglio documentaristico come Kilimangiaro, ereditato da qualche stagione da Licia Colò.

Questo Ogni cosa è illuminata altro non è infatti che lo spin-off del programma della domenica pomeriggio di Rai3, con lo slot del sabato sera estivo e un tema per ogni puntata (stasera era toccato alla casa, intesa in varie accezioni). L'apertura con Lo Stato Sociale si è rivelata una virata verso il pop, con tanto di rievocazione video della vecchia che balla, alla quale il gruppo deve gran parte della fama dopo Sanremo 2018. Quando a un certo punto i ruoli si sono invertiti e un componente del gruppo ha chiesto a Camila come si immaginasse tra 30 anni, la risposta della conduttrice è stata epica: "Morta!".

Meno vivace il resto della puntata, con documentari impreziositi dalla voce narrante del doppiatore di Robin Williams ma abbastanza annacquati nel contenuto nel complesso, se si eccettuano le imprese dell'apneista Guillaume Nery e della nipote d'arte Céline Cousteau. A chiudere Lella Costa, che con tutta la simpatia e la stima per l'aver abbracciato battaglie sociali nobilissime si dimostra poco al passo con i tempi con il suo monologo. Ma magari su Rai3 ci sta anche bene.

 

  • 21.36

    Lo Stato Sociale si presenta in studio introducendo Camila Raznovich leggendo i commenti dai social, tra esordi a Mtv e abbigliamento della conduttrice.

  • 21.38

    Inatteso coming out di Camila Raznovich come risposta a un presunto hater che aveva detto "Levatele il vino": "Sono astemia!". Il tema della prima puntata è la casa, non solo come abitazione ma anche come città, ambiente, pianeta e posto dell’anima. Il primo servizio ha la voce narrante del doppiatore di Robin Williams.

  • 21.45

    Lo Stato Sociale inaugura l'appuntamento Città di note. Per questa occasione, il gruppo si è recato a suonare in tutte le metropolitane italiane da Milano a Catania per lanciare il nuovo singolo "Dj di M****"'.

  • 21.50

    Viene riproposta la performance di Sanremo 2018 con Una vita in vacanza. E ovviamente la vecchia che balla.

  • 21.51

    Lodo racconta la divisione dei diritti nel gruppo. Tutto molto interessante, ma sembra una intervista da Domenica In.

  • 21.54

    Un componente dello Stato Sociale dice a Camila: "Questo è uno dei tuoi modelli". E compare Lady Oscar sullo schermo. La Raznovich: "Il primo transgender della televisione italiana!".

  • 22.03

    Si torna in studio. Camila spiega che oggi è la Giornata mondiale degli oceani. Collegato da Nizza ecco Guillaume Nery, campione mondiale di apnea che ha realizzato emozionanti riprese sottomarine che hanno collezionato decine di milioni di visualizzazioni su Youtube. Parte il filmato con le sue imprese.

  • 22.11

    Il filmato, decisamente spettacolare, va avanti da cinque minuti senza alcun commento, ma solo con un piacevole sottofondo di pianoforte.

  • 22.13

    Al rientro in studio, Camila descrive giustamente la clip "da pelle d'oca".

  • 22.14

    Nery svela che non ha svegliato i capodogli che dormivano negli oceani in quanto sia lui che la moglie - la "cameraman" - erano in apnea.

  • 22.19

    Ecco un nuovo contributo intitolato "Tokyo - La forza dell'acqua". Sempre con la voce del doppiatore di Robin Williams. La capitale giapponese si sta preparando a eventuali inondazioni.

  • 22.29

    Ecco Paolo di Paolo, fotografo che ha contribuito a tramandarci gran parte della memoria italiana del '900 come la nascita dell'Autostrada del Sole, gli anni della Dolce Vita, i film di Pier paolo Pasolini o le officine di Enzo Ferrari. Ha 94 anni.

  • 22.31

    Di Paolo racconta che alcune attrici ha dovuto fotografarle per forza. Camila: "La Lollobrigida le piaceva?". Lui: "No". Risate in studio.

  • 22.33

    Programma finora abbastanza interessante. Peccato per il montaggio, leggermente approssimativo.

  • 22.34

    Céline Cousteau nipote del grande esploratore francese Jacques Cousteau, oramai divenuta una documentarista di fama internazionale, ripercorrerà i viaggi del nonno per toccare con mano i grandi cambiamenti che sono avvenuti negli anni.

  • 22.52

    Camila dà il benvenuto a Domenico Iannaccone, autore del documentario “Lontano dagli occhi”, realizzato con Luca Cambi.

  • 23.25

    Ecco un servizio sui grattacieli. E sui pulitori delle loro finestre.

  • 23.32

    Riecco Lella Costa con i suoi monologhi come nella scorsa edizione. Lella è simpaticissima, è nota per le sue partecipazioni a battaglie molto nobili, ma la sua comicità è troppo vecchia. Si chiude con un saluto a Corrado, scomparso 20 anni fa. A sabato prossimo.


Ogni cosa è illuminata, anticipazioni puntata 8 giugno 2019


Prende il via stasera alle 21.30 su Rai3 la seconda stagione di Ogni cosa è illuminata, il programma condotto da Camila Raznovich, un nuovo viaggio tra emozioni e conoscenza affrontato con leggerezza e divertimento. TvBlog seguirà l'esordio in liveblogging.

Cinque puntate, cinque temi, tante storie per incuriosire, grandi documentari per capire meglio, testimonianze inedite per riflettere su temi intorno ai quali ruota il passato il presente e il futuro dell’evoluzione umana: Casa, Resilienza, Clima, Futuro, e Evoluzione.

La prima puntata approfondirà il tema “casa” intesa non solo come abitazione ma anche come città, ambiente, pianeta e posto dell’anima.

In apertura la band Lo Stato Sociale inaugurerà l’appuntamento ricorrente intitolato “Città di note” di cui via via, saranno protagonisti tutti i cantanti: ogni ospite musicale infatti porterà con sè un contributo video nel quale racconterà la propria città, come l’ha vissuta in passato e come la vive adesso.

Tra gli ospiti anche Domenico Iannacone, giornalista e conduttore di Rai3 con il quale il tema casa sarà declinato attraverso le immagini del documentario “Lontano dagli occhi”, realizzato con Luca Cambi e le immagini di “Barca Nostra” il relitto affondato il 18 aprile 2015 con 800 persone a bordo e recuperato a 370 metri di profondità diventato l’opera dell’artista svizzero Christoph Büchel esposta alla 58a Biennale di Venezia.

Collegato in diretta con lo studio ci sarà anche Guillaume Nery, campione mondiale di apnea che ha realizzato emozionanti riprese sottomarine che hanno collezionato decine di milioni di visualizzazioni su Youtube.

Nel corso del programma sarà dato spazio ai grandi fotografi, quelli che hanno fatto la storia della fotografia insieme ai quali commenteremo gli scatti più significativi del loro percorso professionale. Nella prima puntata sarà ospite Paolo di Paolo, fotografo che ha contribuito a tramandarci gran parte della memoria italiana del '900 come la nascita dell'Autostrada del Sole, gli anni della Dolce Vita, i film di Pier paolo Pasolini o le officine di Enzo Ferrari.

Ogni settimana inoltre Céline Cousteau nipote del grande esploratore francese Jacques Cousteau, oramai divenuta una documentarista di fama internazionale, ripercorrerà i viaggi del nonno per toccare con mano i grandi cambiamenti che sono avvenuti negli anni. A conclusione della puntata Lella Costa si esibirà in un monologo inedito che ripercorre in modo ironico e originale il tema centrale, traendo le conclusioni e portando nuovi elementi di riflessione.

Ogni cosa è illuminata è un programma di Massimo Martelli e di Massimo Favia, Maria Iodice, Sergio Leszczynski, Antongiulio Panizzi, Camila Raznovich e Fabio Roberti per la regia di Andrea Dorigo. Il produttore Esecutivo è Adriana Sodano.

 

Ogni cosa è illuminata: dove vederlo


Ogni cosa è illuminata

è in onda stasera alle 21.30 su Rai3 oppure in streaming su Raiplay.

 

Ogni cosa è illuminata: Second Screen


I social sono sostanzialmente quelli del Kilimangiaro, su Twitter con hashtag#OgniCosaèIlluminata e Facebook

Ogni cosa è illuminata si potrà seguire anche attraverso il liveblogging di TvBlog a partire dalle 21.30.

  • shares
  • Mail