Confessione Reporter, la piacevole anomalia nel palinsesto di Rete 4

Il programma di reportage condotto da Stella Pende è un gioiello penalizzato dall'orario.

  • 00.09

    Inizia Confessione Reporter. Stella Pende: "Comincio questa serie con un'inchiesta che non ho cercato. Si tratta del dramma dei padri separati in Giappone. Almeno 3 milioni di figli di separati non hanno avuto la possibilità di vedere il padre". Il protagonista della puntata è Tony, un padre separato che non ha potuto rivedere la sua bambina.

  • 00.13

    Stella Pende incontra Tony, che non vede da anni la sua bambina. Insieme partono in Giappone. Le ultime volte è successo via Skype. Ma come lui molti altri padri.

  • 00.18

    Parla Tommaso Perina. Ha avuto due figli da una giapponese: l'uomo rivela che la donna a causa di un attacco di panico è rimasta in Giappone con i bambini. Ora è il leader dell'associazione dei papà italiani.

  • 00.20

    Una psicologa giapponese dichiara che questa tradizione di far tenere i bambini alle mamme è molto pericolosa e provoca suicidi in età adulta.

  • 00.22

    Tony incontra Tommaso. Entrambi vivono lo stesso dramma. Non possono nemmeno salutare i figli a scuola, altrimenti la polizia li arresterebbe per violenza domestica.

  • 00.24

    Tutto questo accade nonostante il Giappone abbia firmato convenzioni internazionali per la tutela dei minori.

  • 00.26

    L'ambasciatore italiano in Giapppone Cesare Starace dichiara che il Paese arriverà a non effettuare questi "sequestri".

  • 00.39

    Tony si era recato in un primo momento a casa della moglie per vedere la bambina, ma senza successo. Lui preannuncia un gesto estremo. La Pende contatta il console a Osaka. Alla fine la moglie decide di vedere l'uomo.

  • 00.42

    Finalmente avviene l'incontro tra l'uomo e Vittoria.

  • 00.46

    John Gomez è un signore americano dell'ONG Kizuna, che aiuta i papà statunitensi a riabbracciare i loro figli.

Confessione Reporter si conferma una piacevole anomalia nel palinsesto di Rete 4, che quest'anno ha subito un profondo restyling per quanto riguarda la programmazione televisiva, ma propone un genere inflazionato come il talk show declinato nei vari Stasera Italia, Fuori dal coro, Quarta Repubblica. Qualcosa di diverso si è avuto con Freedom, il ciclo di documentari di Giacobbo.

Rappresenta invece un hapax, un'eccezione questo Confessione Reporter che da dodici edizioni Stella Pende conduce trattando argomenti per la gran parte assenti dall'agenda setting. Per l'esordio la giornalista ha deciso di parlare del dramma dei padri separati in Giappone, che non riescono a vedere i loro figli all'indomani della separazione.

Il piglio del reportage è vivace, la Pende è empatica con i protagonisti della storia ma senza strafare. Insomma, una ventata d'aria fresca per Rete 4 obbligatoria con questi giorni afosi di giugno, ma sfortunatamente in onda troppo tardi.

 

Confessione Reporter, anticipazioni puntata 4 giugno 2019


Da oggi, con cinque appuntamenti in seconda serata su Rete 4, tornano le inchieste di Stella Pende e lo storico approfondimento Confessione Reporter, giunto quest’anno alla dodicesima edizione. Tvblog seguirà la diretta in liveblogging.

La nuova serie apre con un reportage dal Giappone, per parlare del dolore dei papà violentemente separati e privati dell'affetto dei loro bambini. Padri che dopo il divorzio sono completamente cancellati dalla vita della famiglia. Papà che si battono in una guerra solitaria, della quale il mondo non è a conoscenza.

Molti uomini che hanno sposato ragazze giapponesi ed hanno poi divorziato, non riescono più a vedere i figli. L’inviata Mediaset si è recata nel Paese del Sol Levante per scavare nella burocrazia e nelle leggi locali per capire come sia possibile che non vengano tutelati i diritti di questi padri divorziati.

Un viaggio doloroso. Ma in alcuni casi anche felice, come quando ha regalato di nuovo il sorriso a Tony: un papà che dopo anni è riuscito a riabbracciare la sua piccola. Tanti uomini - con coraggio - ogni giorno portano avanti la lotta per ricongiungersi ai propri figli. Una contesa che Stella Pende documenta attraverso un lungo percorso di emozioni.

 

Confessione Reporter: dove vederlo


Il programma di reportage di Stella Pende andrà in onda a mezzanotte su Rete 4 oppure in live streaming selezionando la diretta del canale Mediaset.

Foto: Ufficio Stampa Mediaset

  • shares
  • Mail