• Tv

Sky spinge il Porno: Hot Club su Primafila 24 ore su 24

Dallo scorso venerdì Sky Italia ha rotto un tabù: la programmazione di Hot Club (la serie di canali in pay per view dedicati al porno) ha smesso di essere esclusivamente notturna. I film hard che animano le notti di tanti abbonati sono ora disponibili 24 ore su 24 e 7 giorni su 7. Questo trionfo

di


Dallo scorso venerdì Sky Italia ha rotto un tabù: la programmazione di Hot Club (la serie di canali in pay per view dedicati al porno) ha smesso di essere esclusivamente notturna. I film hard che animano le notti di tanti abbonati sono ora disponibili 24 ore su 24 e 7 giorni su 7. Questo trionfo dell’onanismo ha una ragione, ovviamente, puramente economica. Sky soffre la crisi economica, la concorrenza di Mediaset Premium, il tutto aggravato dai prezzi alti ed ulteriormente alzati dall’aumento dell’Iva.

La risposta è quella di puntare sulla qualità, sull’HD e di permettere una piccola scappatoia per cercare di far pagare un po’ meno. Ma quello che nessuna Digital Key può fare può farlo un’ulteriore iniezione di porno a tutte le ore. La voce di bilancio dell’Hot Club di Sky recita 68 milioni di euro annui incassati (1.6 mln a settimana) e l’obiettivo è farla salire ancora di più, magari cercando di ridurre l’impatto dell’aumento dei costi nel 2008, costi arrivati a 2 miliardi di euro.

Sky d’altraparte continua ad investire nonostante si trovi seriamente aggredita dalla concorrenza (anche quella “impropria” della Rai) e stia perdendo progressivamente abbonati: nulla di preoccupante, parliamo di 366 mila nuovi abbonati contro le 429 mila disdette, ma a questo punto appare difficile pensare di chiudere sopra i 5 milioni quest’anno. L’obiettivo è quello di stringere i denti prima della grande campagna per i Mondiali di calcio in Sud Africa, nuovamente esclusiva Sky come nel 2006, sperando che nessun tribunale finisca per rovinare la festa suddividendo i lotti dei diritti tv della Serie A.